Centri Estivi Csi, attività partita anche a Pesaro. E da lunedì bandiera verde per Calcinelli e Terre Roveresche

Centri Estivi Csi, attività partita anche a Pesaro. E da lunedì bandiera verde per Calcinelli e Terre Roveresche

Dopo aver dato avvio a tutte le sedi fanesi, il comitato presieduto da Marco Pagnetti è partito anche a Pesaro e da lunedì sarà presente anche nella Valle del Metauro e del Cesano dove ci sono già 200 bambini iscritti

Lo scetticismo iniziale dovuto dalla contingenza di vari fattori sta pian piano lasciando spazio alla voglia di giocare e fare sport e nonostante limitazioni e cambi di programma, il Csi continua ad essere una certezza per tutte le famiglie della Provincia.
 
Dopo aver dato avvio tra lunedì 15 e lunedì 22 a tutte le 8 sedi fanesi (Palazzetto dello Sport Palas Allende, Palestra Scuola "F. Tombari" di Bellocchi, Circolo Tennis Trave, Scuola Elementare "Montesi" di S. Orso, Asilo Quadrifoglio zona S. Lazzaro, asilo Berardi zona S. Orso, Asilo Piazza Italia zona Poderino, asilo Il Giardino Zona Vallato) il comitato presieduto da Marco Pagnetti  da questa settimana è partito anche a Pesaro grazie all’associazione 1000piedi che nella zona del campus in via Respighi (nei pressi del parco Miralfiore) ha accolto 25 bambini dai 6 ai 15 anni in attesa di tanti altri in arrivo la prossima settimana, tra cui 9 con disabilità psicofisica.
 
L’associazione pesarese, infatti, ha ottenuto dal Comune l’accreditamento per l’accoglienza di persone diversamente abili in seguito alla presentazione di tutta la documentazione necessaria, ivi compreso il protocollo Safe Sport elaborato dal comitato nazionale e che ha visto durante tutta l’emergenza lavorare a stretto contatto Csi e Comitato Scientifico per la redazione di linee guida che, dati e numeri alla mano, si stanno rivelando fondamentali.
Rimanendo sempre in territorio pesarese, ai nastri di partenza ci sono anche i centri di Borgo Santa Maria e Rio Salso, a cura sempre della Poliportiva 1000Piedi in collaborazione con Judo Fazi e Dinamo Triathlon Pesaro.
Bandiera a scacchi da lunedì 29 giugno anche nella valle del Metauro e del Cesano dove il comitato, grazie alla sinergia con l’Asd Life Sport, è pronto ad accogliere, sempre nel rispetto del distanziamento sociale e di tutti i protocolli, 200 bambine e bambini dai 3 ai 15 anni.
 
A tanto infatti, ammontano le iscrizioni (equamente divise) per i camp di Calcinelli e Terre Roveresche anch’essi diventati ormai un punto fisso per le famiglie dell’entroterra.
 
A Calcinelli, in zona Posta Vecchia e in altri plessi scolastici messi a disposizione dall’amministrazione, giocheranno insieme bambini dai 6 agli 11 anni mentre per i più grandi (12-15 anni) è previsto un centro più improntato sullo sport presso il campo sportivo sempre in zona Posta Vecchia.
 
A Terre Roveresche invece, prevista una doppia fascia d’età: 3-5 anni presso le scuole dell’infanzia e 6-14 anni.
 
“Il legame che negli ultimi anni abbiamo instaurato con il territorio – afferma Marco Pagnetti – è il nostro punto di forza. Sapere di poter contare su persone qualificate e preparate è una garanzia per noi come comitato centrale e al tempo stesso per le famiglie che vedono in noi un punto di riferimento serio ed affidabile”.
 
Ad oggi, tra Fano, Pesaro, Valle del Metauro e Valle del Cesano sono circa 500 i bambini iscritti.
 
Come sempre poi, sono previsti sconti e agevolazioni per famiglie che iscrivono più di un figlio. Per restare aggiornati: www.csifano.it, pagina Facebook Gioco&Sport Centri Estivi Csi, tel.  331.223.8374.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa