Protocollo anti-crisi tra commercialisti e agenti immobiliari

Protocollo anti-crisi tra commercialisti e agenti immobiliari

Agli esperti del mercato del mattone, il compito di stimare il valore delle case a servizio del debito

di Ufficio Stampa

Un nuovo importante tassello nella lotta contro la crisi e il sovraindebitamento. Dopo quello con i Comuni di Pesaro e Fano, l’Ordine dei commercialisti ed esperti contabili di Pesaro e Urbino ha siglato oggi pomeriggio il protocollo d’intesa con la Fiaip, la Federazione italiana agenti immobiliari professionali, sezione di Pesaro e Urbino. Valutare il patrimonio immobiliare oggetto dell’esecuzione o a servizio del debito sarà quindi il compito degli agenti Fiaip nell’ambito della procedura di composizione della crisi da sovraindebitamento. In particolare, la Fiaip si è resa disponibile a fornire, gratuitamente e in tempi rapidi (15 giorni dalla presa in carico della pratica), una prima stima del patrimonio immobiliare del debitore. Se richiesto, gli agenti immobiliari presteranno assistenza e consulenza tecnica anche all’Occ, organismo di composizione della crisi dell’Ordine. I commercialisti si impegnano invece a fornire alla Fiaip tutti i documenti necessari per la redazione della valutazione estimativa, tra cui la scheda “Dati per valutazione immobiliare”. Il protocollo è stato firmato nella sede dell’Ordine dei commercialisti in via Almerico di Ventura a Pesaro, dal presidente dei commercialisti Paolo Balestieri e il presidente della Fiaip di Pesaro e Urbino, Tommaso Andreani. “La Fiaip è un nuovo importante attore nella procedura anti-crisi – spiega Balestieri – Il debitore che fa domanda di accesso, di solito, ha, come merce di scambio, la casa. E spesso ha una percezione non corretta del valore del proprio immobile. Percezione che in molti casi dipende dalla valutazione fatta ad esempio dalla banca nel momento in cui ha concesso un mutuo. Per questo, abbiamo deciso di coinvolgere la Fiaip”. “Noi siamo la cartina tornasole del mercato immobiliare – interviene Andreani – abbiamo conoscenza del reale valore degli immobili. Forniamo una stima corrente, il valore di mercato dell’immobile”. Un’apposita commissione della Fiaip individuerà l’agente immobiliare più esperto e adatto alla pratica che di volta in volta sarà sottoposta al suo vaglio.      
E sono 5, al momento, le richieste di accesso aperte sul tavolo dell’Organismo di composizione della crisi dell’Ordine dei commercialisti. “È importante comunicare l’esistenza di questa procedura – commenta il segretario dell’Ordine dei Commercialisti, Luca Ghironzi - e l’impegno della nostra categoria, come quella, da ultimo, della Fiaip, a sostegno dei cittadini in grave difficoltà economica, attraverso questo strumento di composizione della crisi previsto dalla cosiddetta legge “salva-suicidi”.  
Alla firma del protocollo erano presenti per la Fiaip, anche gli altri membri del collegio provinciale, il vicepresidente Filippo Marotti e il segretario Eleonora Agabiti, e il presidente regionale Fiaip, Emanuele Fiori.  

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

  • maestrale istituzionale
  • labirinto
  • brx
  • mm servizi
  • dal 3 luglio
  • hotel alexander
  • panicali trebbi
Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa