l Parco S. Bartolo festeggia i suoi primi 30 anni.

l Parco S. Bartolo festeggia i suoi primi 30 anni.

I protagonisti ne ricordano nascita ed evoluzione.



Domenica 21 aprile, nell'ex scuola di Santa Marina Alta, ore 11.30 
Il Parco San Bartolo spegne quest'anno le sue prime 30 candeline. Era il 28 aprile 1994, infatti, quando il Consiglio regionale delle Marche approvò la legge per l'istituzione e la gestione delle aree protette naturali.Con qualche giorno di anticipo, per non accavallare l'evento con le feste del 25 aprile e del primo maggio, sarà celebrato il suo compleanno. La festa si terrà il 21 aprile, nell'ex scuola di Santa Marina Alta. Un incontro conviviale, pensato per condividere un traguardo importante con tutti coloro che in questi 30 anni hanno imparato ad amare il parco e ne hanno a cuore la cura e la crescita sostenibile, ma anche per ricordarne i momenti salienti, grazie alla partecipazione dei protagonisti di questi 6 lustri di storia del S. Bartolo. L'incontro, infatti, si aprirà alle ore 11.30 con l'intervento di Nadia Regnoli, la prima presidente dell'Ente Parco, che ne racconterà le origini. Per poi proseguire con i suoi successori, che sveleranno aneddoti avvenuti sotto la loro guida. L'ultimo dei quali, l'attuale presidente Silvano Leva, sintetizzerà lo stato di fatto del parco e i progetti in corso. La vera protagonista della storia del parco, però, è la natura. La chiusura dell'incontro, quindi, sarà lasciata a coloro che in questi trent'anni ne hanno studiato e monitorato l'evoluzione: la direttrice del museo paleontologico "L. Sorbini" di Fiorenzuola di Focara Nicoletta Bedosti, il biologo Laurent Sonet e l'agronomo Fabrizio Furlani. Saluti finali con il botto delle bottiglie di vino, per un brindisi collettivo.
Il luogo dell'incontro sarà il punto di arrivo di due trekking organizzati per l'occasione:

il trekking n. 1, a carattere più storico e artistico, partirà alle ore 9.00 da Pesaro e si concluderà verso le ore 11.15 a Santa Marina passando per strada Bocca del Lupo. A guidare il gruppo lungo il percorso sarà Silvia Storini. La camminata include la visita della chiesa del San Bartolo e del chiostro del convento dei Girolomini, con due guide d'eccezione: la storica dell'arte Grazia Calegari e l'architetto Roberta Martufi;
il trekking n. 2, a carattere più naturalistico, partirà alle ore 9.00 dal cimitero di Fiorenzuola di Focara e arriverà verso le 11.00 a Santa Marina attraverso la falesia, con vista mare. A guidare il gruppo sarà Marco Triches che nel corso della camminata spiegherà e farà osservare la migrazione degli uccelli.

I partecipanti ai due trekking saranno riaccompagnati dalle guide ai punti di partenza al termine della festa a Santa Marina Alta. Quindi, l'arrivo alle macchine è previsto attorno alle ore 15.00. 
I trekking sono a numero limitato, per motivi logistici il primo (è in corso il restauro della facciata della chiesa) e di sicurezza il secondo. Pertanto, è obbligatoria la prenotazione inviando whatsapp o sms al numero.348 3572204 o una mail a ambiente@parcosanbartolo.it.
Info: 0721.268426

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

  • Confesercenti Pesaro-Urbino
  • cna
  • La nuovissima APP di Radio Prima Rete
  • mm servizi
  • amat
  • hotel alexander
  • Cinema Giometti
  • panicali trebbi
Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa