Fano, tantissime novità per quello che sarà il "Natale Più" bello di sempre

Fano, tantissime novità per quello che sarà il

Albero tradizionale con decine di migliaia di led, casette in legno per i mercatini in piazza, "La via dei Presepi" e tanto altro per un’edizione che promette di trasformare il centro città in un grande villaggio natalizio

di Ufficio Stampa

Sarà il Natale delle luci sfavillanti, della tradizione, dei grandi presepi e delle grandi novità: sarà un Natale mai visto prima a Fano. La macchina organizzativa della Proloco, assieme all’amministrazione comunale, è già in moto per l’organizzazione del “Natale Più 2018”, contenitore di magia, eventi e momenti suggestivi, che quest’anno promette di lasciare davvero il segno.
“Non ci sono più parole per descrivere il lavoro dei tanti volontari che anche in questa occasione non si sono risparmiati – ha commentato il presidente della Proloco di Fano, Etienn Lucarelli -. Quest’anno facciamo un balzo in avanti molto importante, sia in termini di allestimenti, le novità non sono infatti finite qui, sia in termini di contenuti con i tanti eventi che verranno snocciolati più avanti con la presentazione del programma ufficiale del Natale Più”.
Tante le novità a partire dal fulcro dell’evento, da colui che ogni anno è il simbolo più fotografato, discusso, atteso: il grande albero di piazza XX Settembre. L’opera artistica Del Signore-Seri, dopo 3 anni di onorato “servizio”, lascerà il posto ad un Abete Normandiano (che oggi spadroneggia in via della Giustizia) di 13 metri, il quale sarà agghindato da decine di migliaia di led, che lo inseriranno di diritto tra gli alberi più luminosi d’Italia. Il simbolo del Natale Più prenderà vità con il grande spettacolo curato dai professionisti di Ultrasound Eventi, in programma per domenica 2 dicembre alle 18, al termine del quale si darà ufficialmente il via il “Natale Più 2018”.
Il tutto in una piazza XX Settembre che da quest’anno avrà un colpo d’occhio ancor più suggestivo. Come una piccola Bolzano, il centro della città verrà abbellito dai mercatini natalizi che, per la prima volta, abbandoneranno i classici gazzebi bianchi per lasciare spazio a 20 casette di legno che ospiteranno hobbisti ed operatori delle creatività Natalizie. Strutture realizzate per l'occasione da Giovagnoli Legno, grazie a tutti quei cittadini che hanno deciso di donare il 2 x 1000 alla Proloco di Fano e grazie all’amministrazione comunale che ha coperto le spese restanti per la realizzazione; le stesse non intralceranno l'ormai atteso mercato cittadino del mercoledì e del sabato mattina, ma verranno spostate per l'occasione
Percorrendo corso Matteotti verso sud, accompagnati dalla musica trasmessa dalle 60 casse degli 800 metridi Corso Matteotti, dal tetto di luci ed addobbi che “coprirà” tutta la via principale e quelle laterali (grazie alla compartecipazione degli esercenti del centro storico), si arriverà ad un’altra delle grandi novità di questa edizione: nei giardini di piazza Amiani è già in allestimento una struttura di 12 metri per 12, all’interno della quale sorgerà "Magic Sand: Il Natale tra le sculture di Sabbia". L’opera, realizzata in collaborazione con l’artista fanese Roberto Mancini, Mario Vittadello e Antonella(Padova), Michela Ciappini (Cesena) e Laura Scavuzzo (Roma) sarà un vero e proprio percorso dove verrà rappresentata la natività, antichi mestieri, personaggi storici e alcuni dei monumenti fanesi più importanti come l’Arco d’Augusto. Sculture suggestive, alte fino a 2 metri e 20 centimetri, che saranno visitabili dall'8 Dicembre (data prevista per l'inaugurazione), per tutta la durata dell’evento. Quello di piazza Amiani non sarà l’unico, ma quest’anno si è pensato ad una vera e propria “Via dei Presepi”, composta anche da un’opera che verrà realizzata dagli studenti del Liceo Artistico Nolfi/Apolloni, che sorgerà nell’ex chiesa di San Francesco, supervisionata direttamente dall’Assessore alla Cultura e Turismo, Stefano Marchegiani.
“L’idea – spiega l’assessore alla Cultura e Turismo, Stefano Marchegiani - è quella di utilizzare lo spazio già scenografico dell’ex chiesa di San Francesco, per ambientare un presepe artistico che rappresenterà le varie tappe dall’Annunciazione, fino alla parte storica della Strage degli Innocenti. L’opera sarà costituita da installazioni realizzate in ferro, alle spalle delle quali verranno installate delle quinte alte circa 3 metri e 60 centimetri con un pannello centrale che ospiterà una frase di un celebre poeta. La particolarità, oltre alla grande suggestione che offrirà la realizzazione, sarà la presenza dei ragazzi del liceo Nolfi/Apolloni che, nell’ambito di un progetto di alternanza scuola-lavoro, saranno presenti durante gli orari d’apertura per condurre visite guidate”.
 
A chiudere il cerchio non poteva mancare il Presepe di San Marco, curato da Don Marco Polverari che nel corso degli anni è riuscito a realizzare un allestimento unico in tutta Italia, in grado di attirare miglia di turisti che ogni Natale, come una sorta di pellegrinaggio, vengono a visitarlo.  
 
“La tradizione sarà il cuore pulsante del Natale fanese - ha commentato il sindaco di Fano Massimo Seri -. A partire dal grande albero che renderà magica piazza XX Settembre, i mercatini resi ancor più suggestivi dalle casette in legno, la simbologia e la storia che si potranno respirare attraverso la nuova ‘Via dei Presepi’. Ancora una volta devo dire grazie ai miei colleghi dell’amministrazione comunale, alla Proloco, alle associazioni e a tutti coloro che hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo per l’organizzazione di un Natale Più che segnerà un punto di svolta, inserendo di diritto Fano tra le mete più ambite del periodo natalizio e donando ai cittadini un centro città magico”. 
 
Tutto il periodo natalizio, oltre agli allestimenti sopracitati che dal Pino Bar a via Cavour interesseranno tutto il centro città, sarà animato da una serie di eventi a tema che coinvolgeranno anche le principali manifestazioni della città e che verranno dedicati ai veri protagonisti di questo periodo, i bambini. Non è finita qui, altre grandi novità dell’edizione 2018 del Natale Più verranno svelate durante la presentazione del programma ufficiale dell’evento, che si svolgerà nelle prossime settimane.
 
“Anno dopo anno il Natale fanese fa un passo avanti – ha commentato l’assessore alle attività produttive, Carla Cecchetelli – e mai come per l’edizione 2018 il centro storico assumerà le sembianze di un vero e proprio villaggio natalizio. In ogni edizione cerchiamo di aggiungere un tassello, creare allestimenti migliori, spettacoli, eventi che favoriscano l’affluenza di turisti, cosi da permettere ai nostri commercianti di poter contare su un flusso continuo di clientela, cercando di rendere la città sempre più bella anche con tante iniziative per giovani ed in particolare per i bambini. Un ringraziamento particolare a tutti gli esercenti che hanno dato il proprio supporto perché anche quest’anno hanno contribuito a rendere il Natale fanese ancora più bello”.
 

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa