Ztl sperimentale in centro storico: la proposta delle categorie economiche di Urbino al Sindaco Gambini

Ztl sperimentale in centro storico: la proposta delle categorie economiche di Urbino al Sindaco Gambini

“Tutti i varchi aperti per il mese di giugno dalle 8.00 alle 19.00. Dalle 19 in poi sperimentiamo la chiusura della ZTL per permettere agli esercizi di lavorare in sicurezza. Fondamentale garantire alle imprese una graduale ripartenza”

A seguito di un confronto con numerosi commercianti ed operatori, Confesercenti, Confcommercio, CNA e Confturismo della città di Urbino scrivono al sindaco Maurizio Gambini lanciando una proposta concreta per la ripresa economica del post coronavirus.
 
Le Associazioni chiedono di modificare gli orari della ZTL in centro storico consentendo il passaggio delle auto dalle ore 8.00 alle ore 19.00, per permettere alle attività economiche di poter ripartire con gradualità e chiudendo l'accesso della ZTL dalle 19.00 in poi. Tale modifica, consentirebbe alla clientela di poter accedere facilmente agli esercizi commerciali durante la giornata, permettendo, inoltre, agli esercizi commerciali soprattutto del settore alimenti e bevande, di lavorare in condizioni di sicurezza ed eventualmente di poter posizionare un maggior numero di tavolini all'aperto.
Le Associazioni propongono questa modifica in via provvisoria dal 3 al 30 giugno, tutti i giorni, inclusi i festivi, consentendo contemporaneamente l'accesso da tutti i varchi (1,2,3,4).
 
E' fondamentale che il Comune consenta alle attività di poter gestire una ripartenza graduale, visto che dalla nuova chiusura al traffico si è registrato un calo notevole delle entrate, che pure erano ripartite con grande debolezza dopo il lockdown.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa