Vacanze Pet Friendly, Biancani: «Le Marche potranno essere tra le prime regioni in Italia ad offrire una rete di strutture per chi viaggia con gli amici a 4 zampe»

Vacanze Pet Friendly, Biancani: «Le Marche potranno essere tra le prime regioni in Italia ad offrire una rete di strutture per chi viaggia con gli amici a 4 zampe»

Negli hotel aderenti al Network spazi adeguati senza distinzione di taglia o razza e servizi dedicati come il veterinario e il dog-sitter. «E' un'opportunità per rendere più attrattiva l'offerta turistica e per valorizzare le strutture sensibili alle esigenze di chi desidera viaggiare con il proprio animale, contrastando il fenomeno dell'abbandono»

Introdurre tra i Network di specializzazione dei servizi turistici le strutture ricettive "Pet friendly". E' quanto propone il presidente della commissione ambiente Andrea Biancani (Pd), firmatario di un'interrogazione discussa nell'ultima seduta del Consiglio regionale. Nel quesito il consigliere regionale sottolinea quanto siano ormai diffuse su tutto il territorio le strutture "amiche degli animali", B&B, hotel, Case vacanza con servizi dedicati a cani e gatti. «La vacanza Pet Friendly - sostiene Biancani - può costituire un target strategico anche per il turismo marchigiano. Gli italiani che vanno in vacanza con il proprio animale da compagnia sono circa 10milioni e il 30% dei proprietari sceglie la destinazione in base alla possibilità di portare il proprio amico a quattro zampe». Attualmente sono 8 i Network di specializzazione dei servizi turistici previsti dalla Regione Marche (trekking, bike, business, family, cultura, meeting, benessere, motorbike). «Le Marche sarebbero tra le prime regioni in Italia a prevedere questa rete. La creazione di questo nuovo Network – prosegue Biancani – non solo è un'opportunità per rendere più attrattiva l'offerta turistica, ma è anche un modo per valorizzare e proporre in modo coordinato gli hotel sensibili alle esigenze di chi desidera viaggiare con il proprio animale, oltre che un deterrente per il fenomeno dell'abbandono, più elevato durante i mesi estivi». Tra i servizi maggiormente richiesti dai proprietari ci sono spazi adeguati senza distinzione di taglia o razza, compresi spazi all'aperto, veterinario, tolettatura, pet sitter. «I gestori delle strutture ricettive – conclude Biancani - potranno aderire attraverso la sottoscrizione di un disciplinare di qualità che prevede requisiti obbligatori e opzionali. Le caratteristiche standard sono definite dalla Giunta regionale, così come è stato fatto per i bike hotel e per i motor-bike hotel. In cambio gli operatori avranno un'adeguata visibilità sugli strumenti di promozione attivati dalla Regione Marche e una risposta migliore del mercato. Ringrazio l'assessore al turismo Moreno Pieroni per la risposta positiva alla mia interrogazione e per l'impegno ad attivarsi per concretizzare questo innovativo progetto».

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

  • maestrale concorso
  • TEKNOIMPIANTI
  • brx
  • mm servizi
  • dal 3 luglio
  • hotel alexander
  • panicali trebbi
Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa