Urbania si prepara per la nona edizione della Sagra del Crostolo

Urbania si prepara per la nona edizione della Sagra del Crostolo

Appuntamento ad Urbania il 20, 21 e 22 settembre

Forse la ricorda nella forma e nel colore, nello sposarsi perfettamente con tante farciture ma attenzione, non chiamatelo semplicemente “piadina”. Il Crostolo è un piatto tipico di Urbania, l'antica Casteldurante, tanto da aver ricevuto anche un riconoscimento comunale con un preciso disciplinare che sancisce le regole auree per un Crostolo a regola d'arte. Ad Urbania il 20, 21 e 22 settembre nel bel centro storico va in scena la Sagra del Crostolo, arrivata alla nona edizione e organizzata da Pro Loco Casteldurante e Amministrazione Comunale.

L'occasione è ghiotta per tutti i buon gustai per affollare gli stand nei tre giorni della manifestazione e gustarsi un Crostolo perfetto preparato dalle mani sapienti delle massaie della Pro Loco. Qualche dato? Nell'ultima edizione sono stati preparati e cotti sulla brace oltre 5mila Crostoli, letteralmente divorati da grandi e piccini. Oltre 6mila le presenze nel 2018 per questa manifestazione volta a valorizzare i prodotti tipici del territorio.

“Quest'anno puntiamo a crescere ulteriormente con il numero delle presenze -commenta Nadia Bocconcelli, assessore al Turismo-. Il Crostolo è un grande punto di forza del nostro territorio e nei prossimi mesi l'amministrazione lavorerà insieme alla Pro Loco per farlo conoscere sempre di più a livello nazionale grazie a importanti e accreditate manifestazioni legate al gusto”.

Tra le caratteristiche del Crostolo infatti c'è quella di piacere a tutti: la sua ricetta genuina e sostanziosa lo rende un ottimo partner per abbinamenti con tanti altri prodotti d'eccellenza dell'entroterra: dalla asciotta d'Urbino DOP al Prosciutto Crudo di Carpegna Dop, dalle erbe di campo delle colline ai piedi dell'Appennino ai salumi tipici delle macellerie locali. La ciliegina sulla torta? Un bel bicchiere di birra artigianale che ben si sposa con il Crostolo farcito.

Da venerdì 20 a domenica 22 poi con la Sagra si anima tutto il centro storico. Tante le attività e un programma tutto rinnovato pronto ad accogliere turisti e visitatori in nome di questa tipicità tutta durantina. Cooking show, laboratori didattici per grandi e piccini con le massaie urbaniesi pronte e insegnare a tutti la loro arte, mercatini di prodotti artigianali e di eccellenze agroalimentari a km zero, animazione e musica dal vivo, passeggiate alla ricerca dei luoghi dove è nato il crostolo: nei tre giorni della Sagra sono proposte attività per tutti i gusti.

Si parte venerdì 20 con gara di briscola, notturna in mountain bike e concerti, mentre sabato dalle 16.30 al via i laboratori di crostolo, per apprendere tutti i segreti della vera ricetta durantina, ed alle 21 il concerto dei Vodka Roulette. Domenica dalle ore 10 concorso gastronomico per premiare la miglior farcitura del crostolo mentre alle 12.30 torna “Alla mezza tla piazza” pranzo conviviale della domenica con i piatti della tradizione che si terrà nella cornice del centro storico (menù completo €20, info e prenotazioni 3280494656 oppure 0722 313179), dalle 17 invece nei laboratori si potrà imparare a preparare la variante del crostolo a base di polenta. Chiude l'evento una serata danzante con la Alessandro Mangani Band.

A rimarcare l'alta qualità della proposta i tantissimi visitatori da tutta la provincia ma anche dalla vicina Romagna, patria di quella piadina che il Crostolo non ha paura di sfidare a tavola.

"Crediamo fortemente sulle tipicità del territorio come il Crostolo sottolinea Francesco Gulini, presidente della Pro Loco Casteldurante- e per questo motivo c'è un costante lavoro durante tutto l'anno per offrire una festa di alta qualità in quanto l'enogastronomia e tutto quello che ruota intorno ad esso è uno tra i biglietti da visita più importanti a livello turistico che un territorio possa avere. Come Pro Loco siamo orgogliosi di portare avanti questa tradizione culinaria tramandata dai nostri avi e che oggi vive grazie al lavoro dei tanti volontari, gemme preziose per l'intera comunità. Obiettivo di tutto il Consiglio Direttivo è quello di far conoscere questa bontà culinaria oltre i confini provinciali, arrivando a tutta la Regione Marche e perché no sconfinare anche nelle altre regioni italiane".

Per tutte le news aggiornate sulla manifestazione si può consultare il sito www.comune.urbania.ps.it

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa