Summit Confartigianato a Pesaro: la piccola impresa tiene

Summit Confartigianato a Pesaro: la piccola impresa tiene

Bene la stagione turistica con risvolti positivi sul territorio

di Ufficio Stampa

Confartigianato Imprese ha riunito i dirigenti del Comitato territoriale di Pesaro per esaminare la situazione dell’artigianato e delle piccole imprese dell’area pesarese che vede la presenza di 14.000 aziende con oltre 40.000 addetti.
Un settore quella delle piccole imprese ha affermato il presidente territoriale della  Confartigianato Enrico Mancini che sta tenendo in piedi l’economia e che per la parte turistica ha registrato una crescita con risvolti positivi sull’intero sistema economico del territorio.
Nei lavori, sono stati affrontati anche le novità conseguenti all’entrata in vigore del decreto Dignità che prevede restrizioni per le imprese e che ancora attende l’emanazione della circolare per l’attuazione delle varie fasi compreso il periodo transitorio che sta inesorabilmente trascorrendo senza indicazioni da parte del Ministero del Lavoro.
Una ulteriore carenza e penalizzazione questa inaudita che lascia le imprese alle interpretazioni più svariate. Altro tema al centro della discussione la prossima entrata in vigore della fatturazione elettronica dal primo gennaio 2019, che implica nuove strumentazioni ed attenzioni, per le quali la Confartigianato si è attrezzata con specifici programmi che consentono alle piccole imprese di evitare complicazioni ed ulteriori adempimenti burocratici.
Nell’analisi delle problematiche locali la responsabile sindacale territoriale della Confartigianato Silvana Della Fornace ha svolto un puntuale resoconto sulle attività svolte con le Amministrazioni locali di Pesaro e Vallefoglia  (in particolare su Bandi commercio, danni grandine alle imprese, Bando riqualificazione periferie, Protocollo strategico presentato da tutte le Associazioni di categoria  al Comune di Pesaro sulle azioni strategiche condivise per tutto il territorio dell’Unione, PRG di Pesaro e Piano strategico Pesaro 2030). Inoltre attenzione è stata dedicata alle attività associative e sindacali realizzate sul territorio (Odontotecnici, Orafi, autotrasporto, tassisti, legno arredo, moda, edilizia, Scuola d’Impresa, turismo, manifattura ecc. )  per informare le aziende sulle nuove opportunità prevista anche  dalla digitalizzazione e dalle provvidenza  previste dalla legge industria 4.0 e sull’esigenza di fare squadra per  affrontare le sfide imposte dal mercato globale e dall’innovazione tecnologica.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa