Speciale "Lo sapevi che..." : la favola Carpi

Speciale

Dalla serie D alla A in sei anni: storia di un modello sportivo da copiare

di Alberto Donati

Il Carpi Footbal Club o meglio solo Carpi è la società di calcio di una piccola cittadina in provincia di Modena. Carpi è stato fondato nel 1909 da uno studente di nome Adolfo Fanoni, all'epoca la squadra era chiamata Jucunditas, una parola latina che significa felicità; nel 1913/1914 partecipa al suo primo campionato ufficiale di promozione. Negli Anni Novanta giocava in serie C1; nella stagione 1996/1997 arrivò sulla panchina Luigi De Canio che fece una stagione straordinaria  anche grazie a Marco Materazzi autore di ben 7 gol; la squadra fino a gennaio era prima in classifica ma poi con la vendita di Materazzi e Matteo Pivotto, la squadra lasciò il primo posto. Ruscì comunque a disputare i play off per salire in serie B ma perse in finale contro il Monza. Nel 2000 la società fallisce e così viene rifondata, nel 2002 riesce a salire in serie D; nel 2009 ci fu una fusione con la Dorado Pietri e da lì in poi iniziò il ciclo vincente. Nel 2013/2014 si ha la prima storica partecipazione in serie B. Quest'anno proprio come l'anno scorso il Carpi ha iniziato il campionato con l'obbiettivo di salvarsi; la loro magnifica cavalcata è partita contro il Pescara con la vittoria di 5 a 0 per poi rimanere sempre prima in classifica; addirittura aggiudicandosi un vantaggio di 9 punti sulle rivali, record per la serie B, così ora è giunta alla prima storica promozione in serie A. Adesso però ha un'altra impresa da fare: continuare a giocare nel piccolo stadio di Carpi perché la società non vuole essere ospite in un altra città! Il costo incredibile di tutta la squadra è di circa 100 mila euro, quasi tutti i giocatori sono per la maggior parte italiani e solo 4 stranieri vengono pagati 20 mila euro all'anno, l'unico che guadagna di più è l'attaccante Jerry Mbakogu. Lo stemma della società è formato da uno scudo dove all'interno sulla parte sinistra ci sono 3 strisce rosse mentre nella parte destra c'è un carpine sradicato sormontato da un falco ad ali aperte.

Con il nuovo singolo di Cesare Cremonini auguriamo al Carpi un buon viaggio in serie A...

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa