Si è chiusa la 54° Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna

Si è chiusa la 54° Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna

Con il Premio Enrico Mattei all’imprenditore fanese Giancarlo Paci, fondatore della Profilglass e il cooking show da spettacolo di Giorgione, chef di Gambero Rosso channel, si è conclusa con grande successo la 54^ Fiera Nazionale del Tartufo Bianco. L’evento ha portato ad Acqualagna migliaia e migliaia di visitatori in sole sei giornate di fiera

Nell’esprimere grande soddisfazione, il sindaco Luca Lisi, conferma la validità della Fiera come luogo privilegiato per l’acquisto e la degustazione del tartufo e la volontà di continuare ad investire su di esso per il futuro.
“Siamo molto contenti – dichiara il Sindaco Luca Lisi – L’organizzazione, dopo mesi di lavoro e di incontri per l’evento più importante della nostra città, ha funzionato benissimo. Siamo riusciti nel nostro obiettivo che era quello di fare vivere una fiera votata all’eleganza, alla qualità e all’eccellenza. Miravamo ad offrire una visione di Acqualagna e del territorio più elevata a livello turistico ed enogastronomico. E’ quindi grandissima la soddisfazione per avere raggiunto il risultato”.
Sono i numeri a confermare il grande successo della Fiera dislocata su tre aree dedicate: Piazza Mattei, PalaTartufo con specialità artigiane italiane e il Salotto da Gustare dove si sono alternati sette chef stellati tra cui Mauro Uliassi, tre stelle Michelin. 5 mila mq totali dedicati alla Fiera, 80 stand allestiti, 100 espositori, 100 mila gli accessi al sito, 500 camper e più di 5mila gli appassionati, italiani e stranieri, iscritti al club “Amici del tartufo”. Per un totale di migliaia di visitatori da tutta Italia e dall’estero.
I Cooking Show con i grandi Chef italiani che si sono susseguiti in questi weekend di Fiera, sempre con piena partecipazione di pubblico, sono stati curati dal team dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani guidati dallo Chef Antonio Bedini e condotti da Lino Balestra di Fano Tv.  Tanti i media che hanno seguito l’evento: dai programmi specifici di cucina a quelli dedicati all’intrattenimento fino ai principali quotidiani.
Con la Fiera chiude un percorso del gusto straordinario che ha attirato migliaia di visitatori dall’Italia e dal mondo. Un’esperienza dei sensi che potrà proseguire fino al 31 dicembre, termine ultimo per poter assaporare il Tartufo Bianco, il celebre Tuber Magnatum Pico che sarà di nuovo protagonista in un evento nel periodo natalizio. La Capitale del Tartufo fresco tutto l’anno (ogni stagione ha la sua varietà), famosa al mondo anche per il suo Carnevale al Tartufo (dai carri si lanciano tartufi anziché dolciumi o caramelle) continua a lavorare come Distretto Economico in continua espansione.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa