"Shakespeare in love", capolavoro vincitore di sette premi Oscar, da giovedì 20 a domenica 23 dicembre al Teatro Rossini di Pesaro

Con Lucia Lavia e Marco De Gaudio diretti dalla regia di Giampiero Solari con la regia associata di Bruno Fornasari

di Ufficio Stampa

Atteso adattamento teatrale italiano – dopo i successi londinesi - di Shakespeare in love, capolavoro vincitore di sette premi Oscar, con Lucia Lavia e Marco De Gaudio diretti dalla regia di Giampiero Solari con la regia associata di Bruno Fornasari

Lo spettacolo da giovedì 20 a domenica 23 dicembre (da giovedì a sabato ore 21, domenica ore 17) al Teatro Rossini di Pesaro per la stagione di prosa promossa dal Comune di Pesaro e dall’AMAT. Con lo spettacolo prosegue anche Oltre la scena, incontro con la compagnia previsto sabato alle ore 18 presso la Sala della Repubblica del Teatro Rossini (ingresso gratuito).
 
A tre anni dal grande successo di Londra, arriva finalmente in Italia Shakespeare in love, adattamento teatrale del capolavoro vincitore di sette premi Oscar con protagonisti Gwyneth Paltrow e Joseph Fiennes, una commedia degli equivoci, rocambolesca ed esilarante, in cui si vede nascere direttamente dalla penna di Will Shakespeare la storia d’amore più famosa del mondo, quella tra Romeo e Giulietta. Shakespeare in love non è soltanto una commedia romantica è uno spettacolo che affascina anche per la suggestiva rappresentazione di un mondo teatrale, allora come oggi, sempre alle prese con la follia degli artisti, il cinismo del potere e la magia della scena. Magistralmente scritto da Lee Hall, autore di capolavori come Billy Elliot, lo spettacolo restituisce sulla scena tutte le atmosfere del capolavoro cinematografico. Tra duelli, scambi d’identità e il dietro le quinte di spassose farse elisabettiane, il pubblico è immerso nel mondo romantico e passionale dell’opera di uno dei più grandi autori di tutti i tempi.
 
“Shakespeare in Love: il teatro del teatro, il teatro nel teatro. Chi ha visto il film premio Oscar del 1998, scritto da Marc Norman e Tom Stoppard, certamente ricorderà il racconto di una passionale storia d’amore tra Will Shakespeare/Romeo e Viola/Giulietta. La vicenda – afferma il regista Giampiero Solari - costruisce un parallelo tra la vita di Shakespeare e l’opera Romeo e Giulietta. La storia viene immersa, contaminata ed aggredita dal mondo eccessivo e vivace dell’epoca Elisabettiana, periodo storico in cui il teatro inglese vive il suo momento più alto e produttivo. Quest'ambientazione diventa non soltanto fonte di energia e creatività, ma anche di minaccia per questa meravigliosa storia d’amore, minata dalle leggi dell’epoca. La vicenda è anch’essa ambientata su un palcoscenico elisabettiano, dove si mischiano i ruoli interpretati dagli attori e la vita più intima e privata. È su questo palcoscenico che nasce l’amore tra i due protagonisti, un amore che si intreccia alle regole della corte della Regina, attraverso le danze, gli insulti, le grida e la morte”.

Info: biglietteria Teatro Rossini 0721 387621

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa