Sette ragioni per amare la filosofia all'Auditorium della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro

Sette ragioni per amare la filosofia all'Auditorium della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro

Venerdì 7 giugno 2019 alle ore 17.00

Venerdì 7 giugno 2019 alle ore 17.00 presso l’Auditorium della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro (g.c., piazza Antaldi 2) avrà luogo un incontro, promosso dalla Associazione “Amici della Biblioteca Oliveriana” in collaborazione con l’Ente Olivieri – Biblioteca e Musei Oliveriani, con il prof. Giuseppe Cambiano, figura eminente tra i filosofi italiani contemporanei, presentato da Marcello Di Bella.

Il titolo della sua conversazione, Sette ragioni per amare la filosofia, che riflette l’omonimo titolo di un libro recentemente pubblicato da il Mulino, si inserisce, con molti esempi letterari e anche cinematografici, in una autorevole tradizione classica di “esortazioni” alla filosofia orientate  a trarre un bilancio, specialmente rivolto ai più giovani, del lavoro e del senso di questa disciplina.

Cambiano ha detto espressamente di volersi rivolgere ai non addetti, ai “ragazzi”, specie in un momento in cui nella scuola sembrano restringersi gli spazi per questa materia e per la storia e, in generale, per le materie umanistiche.   

Le ragioni di una tale difesa vanno dall’attitudine a porsi domande non banali, radicali, al gusto per la comprensione precisa delle parole e del loro variare di significato e delle loro ragioni, alla comprensione di un testo di duemilacinquecento anni fa come di un contemporaneo e dunque del pensiero altrui, vicino o remoto nello spazio e nel tempo, ecc.

Giuseppe Cambiano, allievo di Nicola Abbagnano nell’Università di Torino e poi ordinario di Storia della filosofia nello stesso ateneo è professore emerito di Storia della filosofia antica presso la Scuola Normale Superiore di Pisa. Studioso rigoroso e profondo dei classici della filosofia greca, specie di Platone, si è occupato in modo particolare di scienza e tecnica, ha studiato la fortuna della polis, dei classici (Aristotele, Tucidide, Senofonte, Plutarco) e delle categorie del pensiero politico greco (repubblica, democrazia, libertà, partecipazione) nella cultura europea moderna e contemporanea.

Tra le sue opere: Storiografia e dossografia nella filosofia antica (a cura di Giuseppe Cambiano, Torino, 1986); Il ritorno degli antichi (Roma-Bari, 1988); Platone e le tecniche (Roma-Bari, 1991); Polis. Un modello per la cultura europea (Roma-Bari, 2000); Storia della filosofia antica (Roma-Bari, 2004); Come nave in tempesta. Il governo della città in Platone e Aristotele (Roma-Bari, 2016); I moderni e la politica degli antichi. Tra Machiavelli a Nietzsche (Bologna, 2018); Sette ragioni per amare la filosofia (Bologna, 2019).
 
Ingresso libero fino a esaurimento dei posti
 
Info: Biblioteca Oliveriana Pesaro, tel. 0721.33344;  biblio.oliveriana@provincia.ps.it;  www.oliveriana.pu.it

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa