Sciopero 21 febbraio lavoratori legno arredo industria. A Pesaro manifestazione in piazzale Lazzarini

Sciopero 21 febbraio lavoratori legno arredo industria. A Pesaro manifestazione in piazzale Lazzarini

Il 21 febbraio sciopero generale del settore legno per il rinnovo del Ccnl. Lograno (Fillea): “Cedere all'arroganza della controparte vuol dire accettare più precarietà nel nostro settore”

Dopo la rottura delle trattative per il rinnovo del Ccnl (scaduto il 31 marzo 2019) dell'industria del settore legno arredo i sindacati Fillea Cgil Filca Cisl e Feneal Uil hanno proclamato uno sciopero nazionale di otto ore, con 4 manifestazioni: Milano, Treviso, Pesaro e Bari.
 
“Dal primo momento Federlegno – spiega il segretario generale Fillea Pesaro Urbino Giuseppe Lograno -  ha dimostrato di basare lo sviluppo delle imprese sulla riduzione dei costi, e ha interrotto le trattative perché non concediamo la gestione unilaterale dell'organizzazione del lavoro”.
La controparte, continua Lograno: “Vuole più lavoratori precari per poter gestire forza lavoro in base alle richieste del mercato e la gestione dell'orario di lavoro per superare i vincoli che le RSU pongono soprattutto al lavoro con la flessibilità nella giornata del sabato”.
 
Date queste premesse: “Cedere all'arroganza della controparte vuol dire accettare più precarietà nel nostro settore, vuol dire utilizzare il contratto nazionale per rispondere alle esigenze delle aziende e, solo in second'ordine, a quelle dei lavoratori. Non abbiamo avuto mai risposte sui temi che abbiamo presentato nella nostra piattaforma votata nelle assemblee che comprende:

quantità economiche dell'aumento salariale, calcolata superando il solo recupero dell'inflazione.
Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro
Riduzione dell'orario di lavoro
Aumento degli scatti di anzianità
Passaggio automatico dal livello AE1 all'AE2
Rafforzamento della contrattazione aziendale
Rafforzamento del fondo sanitario e del fondo pensione

“Il contratto è scaduto da 11 mesi, ciò significa che ogni lavoratore sta perdendo soldi per un aumento salariale che tarda ad arrivare. Noi – conclude Giuseppe Lograno- rivendichiamo un nuovo contratto rispettoso e dignitoso e per questo dobbiamo uscire dalle fabbriche e dagli uffici, colorare il Centro di Pesaro e realizzare una grande manifestazione”
 
A Pesaro, scelta anche per l’alto numero di aziende industriali per la lavorazione del legno, come già detto, si svolgerà la manifestazione del centro Italia in piazza Lazzarini, con partenza del corteo alle 9,30 da piazzale della Libertà e arrivo in piazza Lazzarini dove interverrà  Gianni Fiorucci della Fillea Cgil Nazionale.
Tutto il materiale informativo è scaricabile  sul sito www.cgilpesaro.it.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa