San Bartolo, Biancani: «Pubblicato il bando per i lavori del 2° e 3° lotto per Casteldimezzo, obiettivo avviare il cantiere entro giugno»

San Bartolo, Biancani: «Pubblicato il bando per i lavori del 2° e 3° lotto per Casteldimezzo, obiettivo avviare il cantiere entro giugno»

Progetto complessivo di 1,9 milioni di euro, le opere dovranno essere concluse entro 240 giorni. «Già appaltati i lavori per ripristinare la balaustra in legno sotto il campanile di Fiorenzuola, soluzione più compatibile con l'ambiente e con la bellezza del paesaggio»

Non si fermano le opere di consolidamento sul San Bartolo e dopo la riapertura della strada comunale, la cui messa in sicurezza rientrava nei lavori del 1° lotto, è stato pubblicato in questi giorni il bando di gara per appaltare i lavori del 2° e del 3° lotto. «Il bando scade il 5 giugno per un totale lavori di 1,9 milioni di euro - informa il consigliere regionale Andrea Biancani (Pd) - e le opere dovranno essere concluse entro 240 giorni, circa 8 mesi. Le procedure di gara le sta svolgendo la Provincia, grazie all'accordo fatto con la Regione, e l'obiettivo è quello di concludere l'iter di assegnazione già il 9 giugno, per consentire l'avvio del cantiere entro lo stesso mese». Le nuove opere si concentrano soprattutto nell'area di Casteldimezzo. «Il primo lotto ha consentito di riaprire lo scorso dicembre la strada comunale che collega i due borghi, Casteldimezzo e Fiorenzuola- spiega Biancani - I prossimi interventi riguardano la falesia sotto la strada Panoramica nel tratto davanti al camping Paradiso, dove saranno realizzate opere di consolidamento al di sotto della sede stradale. In questo modo riusciremo a proteggere anche la strada comunale che da Casteldimezzo porta al mare. Infine il terzo lotto riguarderà la falesia sotto il centro abitato, che sarà messa in sicurezza con cordoli su pali e tiranti, rafforzamenti corticali con reti e piantumazione vegetale. In accordo con l'Ente Parco, il Quartiere e il Comune - aggiunge -, abbiamo chiesto di utilizzare eventuali ribassi ed economie per sistemare ulteriori punti lungo la falesia dove sono evidenti altri movimenti franosi». Nel frattempo sono stati già appaltati i lavori per sostituire, con una staccionata in legno, la rete metallica posizionata nel tratto di belvedere sotto il campanile di Fiorenzuola, «una soluzione senz'altro più compatibile con l'ambiente, meno impattante con il paesaggio e più idonea per godersi la vista, che garantirà la sicurezza delle persone». «Vorrei ringraziare – conclude Biancani - l'assessore Sciapichetti e gli uffici regionali del Genio Civile di Pesaro per aver seguito la progettazione e la Provincia che sta seguendo le procedure per l'assegnazione dei lavori».  

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa