San Bartolo, Biancani: «Partono i lavori a Casteldimezzo per la riapertura della strada comunale che collega a Fiorenzuola»

San Bartolo, Biancani: «Partono i lavori a Casteldimezzo per la riapertura della strada comunale che collega a Fiorenzuola»

Assegnato il primo lotto di lavori per 200mila euro, fine lavori prevista entro ottobre. «Il cantiere sarà aperto nei prossimi giorni e si interverrà direttamente nella falesia. Entro l'autunno l'assegnazione del secondo e del terzo lotto»

Proseguono le opere di consolidamento sul San Bartolo. Dopo l'apertura dei cantieri  a Fiorenzuola, nei prossimi giorni inizieranno i lavori a Casteldimezzo. Il primo lotto del progetto, per un importo di 200mila euro, prevede lavori sul ciglio della falesia, in corrispondenza della strada comunale di collegamento con Fiorenzuola, e sulla scarpata. «Gli interventi – comunica il presidente della Commissione ambiente e territorio Andrea Biancani (Pd) - partiranno la prossima settimana. Le procedure di gara sono state completate, l'impresa è stata individuata e il contratto stabilisce l'avvio immediato del cantiere. L'obiettivo è quello di terminare il primo lotto entro il mese di ottobre e di riaprire il prima possibile la strada, chiusa da oltre un anno». Il primo step del progetto esecutivo, redatto dagli uffici regionali del Genio civile, comprende la realizzazione di una paratia lunga 24 metri, costituita da pali profondi 15 metri, posizionati in corrispondenza della sede stradale, in prossimità del ciglio della scarpata. «E' l'area  dove, a seguito dell'incendio dell'agosto 2017, si sono registrati distaccamenti di blocchi di roccia, tanto da rendere necessaria la chiusura al traffico – spiega Biancani -. Lungo la falesia, al di sotto della strada, saranno realizzate anche opere di consolidamento della scarpata, attraverso la posa in opera di reti metalliche per la protezione corticale». La Regione e il Ministero, dopo il rogo di due anni fa, hanno complessivamente stanziato 8, 2 milioni di euro per la messa in sicurezza dei borghi e della falesia. «Per consentire un'accelerazione dei tempi abbiamo deciso che i lavori a Casteldimezzo, per i quali sono previsti 1,9 milioni di euro, saranno suddivisi in tre fasi – ribadisce Biancani –. Avviato questo primo cantiere, la seconda opera che prevediamo di assegnare entro il mese di ottobre, per un importo di altri 200mila euro, interessa la strada Panoramica, nel tratto davanti al camping Paradiso. Attraverso tre interventi di consolidamento al di sotto della Provinciale, riusciremo a proteggere anche la strada comunale che da Casteldimezzo porta al mare, dalla quale sarà rimosso il terreno derivato dalle frane. Infine il terzo lotto, per un importo lavori di circa 1,5 milioni di euro, contiamo di assegnarlo entro novembre. Riguarderà la falesia sotto il centro abitato che sarà messa in sicurezza con cordoli su pali e tiranti, rafforzamenti corticali con reti e piantumazione vegetale». «In meno di 24 mesi dall'incendio – sottolinea Biancani -, grazie al lavoro dei tecnici regionali e del Genio civile di Pesaro, che ringrazio personalmente, e alla forte sinergia tra Regione, Comune di Pesaro, Quartiere ed Ente Parco, siamo riusciti a reperire le risorse, redigere il progetto esecutivo e avviare i cantieri. Un grande risultato che premia l'impegno e l'amore per questo territorio meraviglioso».

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa