Sabato 31 agosto al via la X edizione della “Land Art al Furlo”

Sabato 31 agosto al via la X edizione della “Land Art al Furlo”

Alle 15.30, all’ingresso del Parco di sculture di Sant’Anna del Furlo, con 2 workshop, visita guidata alle 3 grandi opere di quest’anno e alla mostra “Unodiecicento”, con presentazione del catalogo dei 10 anni

Si inaugura domani, sabato 31 agosto, alle ore 15,30, a Sant’Anna del Furlo (Fossombrone) la X edizione della “Land Art” al Furlo, promossa dalla “Casa degli Artisti” in collaborazione con “Spazio 121” di Perugia e “La Casa per le Arti” di Chieti, con il patrocinio della Provincia di Pesaro e Urbino. Un evento che in questi dieci anni ha visto la partecipazione di oltre 400 artisti e migliaia di visitatori, oltre a numerosi riconoscimenti, tra cui la nomina a “Luogo del contemporaneo” da parte del Mibac nel 2018 ed il “Premio internazionale Rotondi per i salvatori dell’arte” con il “Premio speciale Marche” che il 3 ottobre verrà consegnato a Sassocorvaro ad Andreina De Tomassi ed Antonio Sorace, ideatori e creatori del “Parco – Museo” della Land Art e della “Casa degli Artisti”. Per l’occasione verrà esposta nella Rocca di Sassocorvaro l’originalissima “Tavola dell’Accoglienza”, inaugurata il 22 aprile scorso, costruita con i camminamenti dei ponteggi della Casa degli Artisti (che ospitava gli operai “elettrici” e che quest’anno compie 100 anni) e dipinta da 16 artisti, ognuno dei quali è intervenuto su un pannello di lamiera zincata. Nata dall’idea di Antonio Sorace, presidente della ‘Casa degli Artisti’ e scultore, la ‘Tavola’ sarà ospitata anche al Macro - Museo d’Arte Contemporanea di Roma il 5 e 6 ottobre.
 
PAOLINI: “NUTRIMENTO PER L’ANIMA”
“La presenza della Casa degli Artisti al Furlo – evidenzia il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino Giuseppe Paolini – fa sì che quel luogo, che è già un’eccellenza ambientale, acquisti un valore aggiunto, offrendo un nutrimento dell’anima attraverso la cultura. Dopo aver visitato la Casa degli Artisti ed il Parco delle Sculture si è più ricchi e sereni”. Come spiegano Antonio Sorace e Andreina De Tomassi, “per la X edizione della Land Art abbiamo deciso, insieme allo ‘Spazio 121’ di Perugia condotto da Pippo Cosenza, di non lanciare la classica ‘chiamata’ su scala nazionale come avvenuto gli scorsi anni, ma di scegliere 3 artisti, sotto la direzione di Andrea Baffoni: lo scultore olandese Han Lammers, l’artista tedesca Arnhild Kart, che vive da tempo in Italia e l’artista siciliano Michele Picone”.
 
VISITA ALLA MOSTRA “UNODIECICENTO”
In programma anche la visita guidata alla mostra “Unodiecicento” (1 land art /10 edizioni/ 100 anni della Casa) nella “Galleria Elettra” all’interno della Casa degli Artisti e la presentazione del catalogo dei 10 anni di Land Art (Aras edizioni) curato da Andreina De Tomassi ed Elvio Moretti, vice presidente della Casa degli Artisti e docente della Scuola di conservazione e restauro dell’Università di Urbino. “Fare un catalogo – spiega Elvio Moretti – vuol dire documentare. Ci sono alcune opere di land art pura che negli anni sono andate perdute, oppure si sono trasformate. Nel catalogo ci sarà spazio per ogni opera, così come per ’suggestioni’ che derivano da numerose conferenze che sono state fatte in questi dieci anni, per poi dedicare l’ultima parte al restauro del contemporaneo, tra cui c’è l’opera ‘Tuffo’ di Antonio Sorace”.
 
IL PROGRAMMA DELL’INAUGURAZIONE
L’inaugurazione della X edizione è prevista per le ore 15.30, davanti al masso in pietra della Majella posto 3 anni fa all’ingresso del Parco di sculture di Sant’Anna del Furlo: qui si svolgerà infatti anche il workshop “Di anima e di pietra” di Walter Zuccarini e Armando Di Nunzio, che scolpiranno il masso davanti al pubblico. Seguirà il laboratorio di colore su pietra dal titolo “Simona e il suo zoo”. Successivamente, Andrea Baffoni condurrà il pubblico ad una visita guidata delle tre grandi opere protagoniste di questa edizione, per poi visitare, nella ‘Galleria Elettra’ all’interno della Casa degli Artisti, l’esposizione “Unodiecicento”, che propone le opere di 25 artisti e degli studenti del liceo artistico “Apolloni” di Fano. Alle ore 17.30 verrà presentato il catalogo dei 10 anni di Land Art curato da Andreina De Tomassi ed Elvio Moretti. Alle ore 18.30, brindisi augurale sulla “Tavola dell’Accoglienza” insieme agli artisti e al pubblico, per concludere con la presentazione ufficiale (dopo l’inaugurazione avvenuta il lunedì dell’Angelo) della scultura “L’uomo con le ali” di Antonio Sorace.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa