Riunione operativa con i sindaci e tutti i dirigenti scolastici di Fano e Urbino per individuare soluzioni per gli studenti del “Nolfi” e del “Raffaello” di Urbino

Riunione operativa con i sindaci e tutti i dirigenti scolastici di Fano e Urbino per individuare soluzioni per gli studenti del “Nolfi” e del “Raffaello” di Urbino

Al “Nolfi” l’anno scolastico partirà il 30 settembre. Lavori di somma urgenza nel plesso recuperabile per consentire agli studenti di rientrare nell’edificio Scongiurati i doppi turni sia a Fano che ad Urbino

Per gli studenti del “Nolfi” e del “Nolfi ex Carducci” di Fano l’avvio dell’anno scolastico sarà lunedì 30 settembre (a breve l’ordinanza del sindaco Massimo Seri), mentre per l’IIS “Raffaello” di Urbino la data verrà comunicata presumibilmente domani, con ordinanza del sindaco Maurizio Gambini, in base ad una serie di sopralluoghi che si stanno svolgendo in queste ore su varie strutture. Scongiurata per gli studenti di tutti e 3 i plessi l’eventualità dei doppi turni, grazie ad un lavoro di squadra tra amministrazioni, Ufficio scolastico provinciale e dirigenti scolastici dei vari istituti di Fano e Urbino che stanno individuando spazi (vari dirigenti scolastici hanno evidenziato la possibilità di mettere a disposizione alcune aule) in cui ospitare gli allievi rimasti senza sede. Per il plesso del “Nolfi” (quello che potrà essere recuperato dopo interventi), il dirigente del Servizio edilizia scolastica della Provincia di Pesaro e Urbino Maurizio Bartoli ha firmato un verbale di somma urgenza per l’immediato avvio dei lavori, per i quali l’Amministrazione provinciale ha stanziato 220mila euro, così da consentire agli studenti di rientrare direttamente nella loro struttura (dove ci sono 25 aule e 5 laboratori) senza cercare soluzioni alternative.
Sono queste le decisioni adottate nella riunione operativa svoltasi questa mattina in Provincia, a cui hanno partecipato il presidente Giuseppe Paolini, i sindaci di Fano Massimo Seri e di Urbino Maurizio Gambini, la dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale Marcella Tinazzi, i dirigenti scolastici del “Nolfi-Apolloni” Samuele Giombi e dell’IIS “Raffaello” Daniele Piccari, i dirigenti scolastici del liceo “Torelli” di Fano Renata Falcomer, dell’IIS “Polo 3” du Fano Eleonora Augello, del liceo “Laurana Baldi” di Urbino Claudia Guidi, del liceo artistico “Scuola del libro” di Urbino Bianca Maria Marrè, dell’Itis “Mattei” di Urbino Silvia Gelardi, oltre al direttore generale della Provincia Marco Domenicucci, al segretario generale Michele Cancellieri e al dirigente del Servizio Edilizia scolastica Maurizio Bartoli.
In queste ore continuano i sopralluoghi della Provincia e dei Comuni interessati per verificare tutti gli spazi che potrebbero essere utilizzati a Fano e Urbino, sia quelli già configurati per ospitare studenti, sia quelli che necessiterebbero di alcuni lavori di adeguamento per aule e servizi.
 
PROVINCIA PARTECIPA AL BANDO MIUR STANZIANDO 4 MILIONI DI EURO
Il presidente della Provincia Giuseppe Paolini ha informato i presenti che l’Amministrazione provinciale ha inviato oggi al Miur 5 progetti per partecipare al bando ‘Sisma 120 Abruzzo, Lazio, Marche, Umbria’, che finanzia (con un massimo di 5 milioni di euro per ogni edificio scolastico) interventi non solo per la messa in sicurezza e adeguamento statico, ma anche per la costruzione di nuovi edifici pubblici da adibire ad uso scolastico. “Abbiamo deciso – ha aggiunto Paolini – di aggiungere un cofinanziamento della Provincia di 2 milioni di euro per il ‘Nolfi – ex Carducci’ ed altri 2 milioni di euro per il ‘Raffaello’. Con un cofinanziamento così alto e buoni progetti presentati contiamo di veder accolte le nostre richieste, così da poter procedere alla demolizione e ricostruzione dei due edifici scolastici. Saranno i Comuni a dover valutare se ricostruirli negli stessi luoghi o meno, quello che è certo è che li ricostruiremo autosufficienti dal punto di vista energetico, ecocompatibili e con possibilità di riciclo e riuso di acque”.
 
GIOVEDI 12 NUOVO INCONTRO IN PROVINCIA
Per giovedì 12 settembre è previsto un nuovo incontro in cui verranno resi noti i risultati dei vari sopralluoghi e soprattutto evidenziate e condivise le soluzioni prescelte. Incontro che già da ora si è trasformato in “tavolo di lavoro permanente” per seguire la situazione del “Nolfi” e “Raffaello” fino alla definitiva risoluzione dei problemi.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa