Ricci abbraccia il papà delle Winx: «Straffi insegna a credere nelle idee»

Ricci abbraccia il papà delle Winx: «Straffi insegna a credere nelle idee»

Il sindaco agli studenti delle superiori: creatività e analisi dei bisogni per cogliere opportunità del futuro, coltivate i vostri sogni

«Nel nostro territorio abbiamo bisogno di lavoro. L’innovazione tecnologica ci porta verso un ambito nuovo e sconosciuto: tutti gli analisti dicono che alcuni mestieri scompariranno e saranno sostituiti. Ma altri ancora saranno inventati: la creatività e la capacità di analisi dei bisogni faranno la differenza. Bisogna crederci e perseverare, se si hanno buone idee. Come ha fatto Iginio Straffi, che non si è fermato davanti agli ostacoli che ha incontrato». Lo ha detto Matteo Ricci allo Sperimentale rivolgendosi ai ragazzi delle scuole superiori, nell’incontro «Passione e lavoro» organizzato dal Centro culturale Città Ideale. Ospite il fondatore e ceo del Gruppo Rainbow, ideatore delle Winx: «Imprenditore che sta portando il nome delle Marche in giro per il mondo», ha proseguito Ricci, che ha definito il marchigiano «persona che viene dalla provincia: sa che per arrivare deve stare con i piedi per terra e correre più degli altri. Ma contestualmente leader non provinciale, in grado di volare alto e mettere le ali alle ambizioni, così come alle Winx. Ora con la sua azienda testimonia la creatività italiana e marchigiana: una bella lezione di vita, che insegna a coltivare i sogni personali». Poi l’abbraccio con il ceo di Rainbow.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa