Ricci: “Nuova area camper. Città più turistica e trasformata via dell’Acquedotto”. E parte la nuova luce in via San Francesco

Ricci: “Nuova area camper. Città più turistica e trasformata via dell’Acquedotto”. E parte la nuova luce in via San Francesco

Ieri sono stati anche accesi i 47 corpi illuminanti. Luci a led. Effetti speciali e coreografie modificabili con un’applicazione grazie alla nuova tecnologia “internet of things

Pesaro ha una nuova area sosta camper in via dell'Acquedotto. Oggi (29 dicembre) è stata inaugurata dal sindaco Matteo Ricci, dall’assessore all’Operatività, Enzo Belloni e dal presidente e direttore di Pesaro Parcheggi Riccardo Pascucci e Giorgio Montanari. Sarà infatti gestita dalla società ma in modo totalmente automatico, collegata in remoto con polizia privata per garantire assistenza agli utenti.

Può accogliere fino a 24 camper (postazioni da m 8,00 x 4,00). E’  illuminata e controllata con servizio di video sorveglianza, e delimitata da una recinzione metallica alta circa due metri ed ha superficie di circa 2.500 mq.

“Inauguriamo un luogo che tutti cercavano e aspettavano – ha sottolineato l’assessore Belloni – fra qualche mese con i primi tre interventi completati, teatro della Piccola Ribalta, area camper e bocciodromo, la zona di via dell’Acquedotto avrà un valore diverso e sarà vivibile in modo ottimale dai camperisti.”

Ma le opere in programma sono tante, in due anni, da isolata e poco sicura diventerà viva e piena di servizi. Tra gli interventi, un impianto sportivo multidisciplinare, un parco avventura, piazze, parcheggi, residenze in co-housing, collegamenti ciclopedonali (ponte sul Foglia e percorso via dell’Acquedotto-stazione) e spazi per i giovani.

“L’area camper nasce dopo confronti e riflessioni su due aspetti - ha evidenziato Matteo Ricci - il primo, una città che prova a crescere dal punto di vista turistico non poteva non avere una zona, per accogliere i camperisti, all’altezza. Secondo aspetto dove collocarla.

Qui ci troviamo in una posizione strategica vicino alle spiagge, al centro ma non era così ordinata”. “Nel frattempo però – ha continuato Ricci -  stavamo intervenendo. Abbiamo spostato la raccolta differenziata in via Toscana, eliminando la puzza. Lo scenario è cambiato, abbiamo inaugurato il teatro della Piccola Ribalta, avviato i lavori per il Bocciodromo e partecipato al bando per le periferie. Abbiamo appena firmato la convenzione con Gentiloni grazie alla quale Pesaro ha per  via dell’Acquedotto e  intorno alla stazione, 11 milioni e 196 mila euro per la riqualificazione che trasformerà completamente la zona in due anni. Da problema è diventata una grande opportunità”.

Pascucci e Montanari presidente e direttore di Pesaro Parcheggi hanno precisato che la determinazione del sindaco è stata fondamentale per raggiungere il risultato e hanno così descritto lo spazio. “L’ingresso avviene mediante colonnina automatica erogatrice di card, che aziona la sbarra di accesso. Grazie alla tessera –hanno aggiunto Montanari e Pascucci-, i clienti sono autonomi e possono usufruire di tutti i servizi offerti. Mediante la tessera si entra ed esce, si utilizzano le colonnine per l’allaccio alla corrente elettrica, il punto di scarico acque grigie e nere, l’erogatore acqua potabile e il lavaggio vasca. E’ l’unico sistema così moderno da Pescara a Comacchio, il nostro poi utilizza un  software di ultima generazione.”

L’area Si trova a meno di 1 chilometro dalla stazione e a soli 6 chilometri dal casello autostradale. E’ inoltre vicina ai parchi naturale del San Bartolo e Miralfiore e collegata al centro, grazie ad una navetta gratuita. Nelle vicinanze c’è anche il punto “Bike Sharing", per prendere bici e fare passeggiate  lungo la nostra Bicipolitana.

Le  piazzole sono 24, è aperta 365 giorni all’anno, raggiungibile con queste  coordinate GPS: 43°54'30.2"N 12°54'02.2"E,  43.908389, 12.900601. L’accesso è  a pagamento.

Ricci: “Nuova luce in via San Francesco” 

Ieri (venerdì 29 dicembre) è stata “accesa” via San Francesco. “ E’ stato completato l’intervento con la nuova illuminazione – afferma il sindaco Matteo Ricci -, da una via con la gomma nera a terra, è diventata un vero e proprio ingresso alla città.”

Dopo la riqualificazione che ha rinnovato la pavimentazione del porticato, è stato completato il restyling. 

“A far spendere la passeggiata ora ci sono ben quarantasette corpi illuminanti - precisa Enzo Belloni assessore all’Operatività - ora speriamo che il condominio faccia la sua parte, dando decoro alle colonne del porticato.”

Quattro proiettori stradali. Dodici che puntano sull’ex tribunale e palazzo Baldassini (come richiesto dalla Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici delle Marche ndr), e una “strip led” (barra luminosa) sotto il marciapiede. 

Ma l’intervento più innovativo è stato l’inserimento sotto il portico di trenta barre da cinque metri posizionate a due a due ad incrocio, bianche e RGB (red, green, blue), colori che possono essere mescolati creando scenografie e coreografie. Saranno anche collocati sulle barre, dissuasori per i piccioni.

La tecnologia utilizzata si basa sul concetto di “Internet of things”, internet delle cose. Il sistema è modernissimo, è infatti attivabile da uno smartphone o tablet grazie dall’applicazione gratuita “Casambi” che funziona con bluetooth. Con un semplice click, è possibile modificare l’intensità della luce, cambiare i colori e creare effetti speciali. Per la Notte Rosa, per esempio, le luci saranno naturalmente rosa ma possono anche diventare dei colori della bandiera italiana oppure multicolore. 

La progettazione e la direzione lavori dell’intervento di illuminazione di via San Francesco così per gli altri quattro stralci del centro storico (piazza Olivieri e via Pedrotti, due tratti di Corso XI Settembre e piazza Mosca) sono stati affidati all’ingegnere Alessandro Piergiovanni. Il professionista sta anche riqualificando energeticamente e normativamente gli impianti di illuminazione pubblica della città, convertendoli a led, con risparmi energetici maggiori del 35% e contenimento dell’inquinamento luminoso.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa