Ricci: «Più bella e sicura l’area di piazzale Garibaldi»

Ricci: «Più bella e sicura l’area di piazzale Garibaldi»

Telecamere e illuminazione nell’area della statua, restaurata con il contributo del Lions Club Host

Concluso il restyling della statua dedicata a Garibaldi, con sistemazione  dell’area verde circostante. «Un’operazione da circa 45mila euro. Realizzata in forma sinergica, con la collaborazione di più soggetti», dice Matteo Ricci. Sostegno dal Lions Club Pesaro Host, con contributo di 10 mila euro  per il restauro dell’opera di Ettore Ximenes, risalente alla fine dell’Ottocento. Dal Comune 25mila euro per fibre ottiche, sottoservizi, nuove panchine e tre telecamere di ultima generazione, collegate alla questura e al comando dei vigili. Illuminazione da Marche Multiservizi con dieci nuovi punti luce a led, per un totale di 7mila euro. Mentre la manutenzione del verde sarà curata da Aspes Spa, che ha coperto con altri 7mila euro i lavori per aiuole, verde  e potatura di alberi secolari. «La statua è un pezzo di storia, uno dei simboli della città – evidenzia il sindaco -. Il basamento è lo stesso colpito nella seconda guerra mondiali. Da bambino venivo qui con mio nonno, come tanti pesaresi: è un ricordo della mia infanzia. Ma lo spazio, negli ultimi anni, è stato percepito come elemento di insicurezza: una situazione non idonea per un punto centrale della città». Secondo il sindaco, «si doveva intervenire: è stato possibile anche grazie al Lion, che ha mostrato ancora grande attenzione per il territorio. Ora è una zona ordinata e controllata con la videosorveglianza». Aggiunge Ricci: «Continueremo con gli interventi antidegrado. Proprio oggi abbiamo approvato in giunta due progetti per la riqualificazione di via dell’Acquedotto e dell’area intorno alla stazione (compresi negli oltre 11 milioni del bando periferie, ndr). Si tratta della sistemazione del sottopasso dei Cappuccini e del ponte ciclopedonale sul Foglia. Proseguiremo anche con le ordinanze sui contenitori privati: pubblico e privato devono fare la loro parte. Una città più decorosa è anche più attrattiva». Sottolinea il presidente di Aspes Luca Pieri: «Solo pochi mesi fa il giardino non si vedeva: abbiamo portato via 16 camion di materiali di risulta dopo le potature. Rinnoviamo l’impegno per  mantenere al meglio questo parco e tutti gli altri della città». Presente il presidente del Lions Club Pesaro Host Marco D’Angeli, affiancato dal past president Michele Graziano Giua: «Un intervento che contrasta il degrado, in una zona di collegamento primario tra stazione e centro. E restituisce dignità allo spazio».

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa