Ricci: «Così continueremo a modernizzare il porto». E mostra progetto del ponte ciclopedonale sul Foglia

Ricci: «Così continueremo a modernizzare il porto». E mostra progetto del ponte ciclopedonale sul Foglia

L’incontro al Club Nautico: dal piano regolatore alla cassa di colmata, ecco l’agenda del futuro

Al Club Nautico Matteo Ricci guarda al futuro: «Con un porto commerciale ma che prova a modernizzarsi, crescendo nell’attrattività». Racchiusa dal concetto di ‘Portobello’: «Una linea presa cinque anni fa». Così, riepiloga, «in questi anni abbiamo intercettato 25 milioni  dallo Stato». Tradotti in lavori fatti: «Prolungamento e sistemazione banchine, dragaggio darsena commerciale, dragaggio d’emergenza sulla parte del porto vecchio, interventi su palancolato, illuminazione, asfalti e telecamere». In parallelo «è ripartito il Cantiere, con il refitting di yacht. Attività che si sposa pienamente col disegno». Altro passo avanti, secondo Ricci, «la ripresa delle crociere e dei collegamenti turistici verso la Croazia. Cose che fino a qualche anno fa non erano neanche nei nostri migliori sogni». Il sindaco parla di rinascimento del porto: «Ma ora ci sono nuove sfide».
 
AGENDA - Nell’ordine: «L’Autorità di sistema finalmente ha deciso di fare il piano regolatore del porto. Lo aspettiamo da anni: hanno già fatto il bando e assegnato l’incarico al progettista. L’estate del 2021 è la scadenza che ci hanno dato per chiudere l’iter». Passaggio che, prosegue il sindaco, «darà una risposta alle esigenze di sviluppo del porto. E’ un tassello fondamentale». Contestualmente, «insieme all’Autorità di sistema realizzeremo la cassa di colmata. Che ci consentirà di fare in futuro i dragaggi a costi accessibili. E dobbiamo completare il lavoro sulla banchina della darsena commerciale, lato Cantiere Rossini». Investimenti messi in fila, «su cui cercheremo finanziamenti da subito, mentre si fa il piano regolatore del porto. L’obiettivo è portare a casa almeno 10 milioni nei prossimi anni».  Poi Ricci cita «l’accordo con l’Autorità di sistema per utilizzare la darsena commerciale per le imbarcazioni da diporto (50 posti per il 2019; tra i 100 e i 120 posti dal 2020, ndr)». Oltre  al nodo sciolto sulla 'dividente' lungo Calata Caio Duilio, che «ha definito le competenze del Comune e della Capitaneria. Ora possiamo lavorare sulla viabilità ciclopedonale per collegare il porto a viale Trieste. E stiamo ultimando i lavori per le attività della pesca, con i fondi ottenuti grazie alla Regione».  
 
EVOLUZIONE - Capitolo ex Consorzio Agrario: «La soluzione non mi ha soddisfatto in pieno, a mio avviso la previsione ereditata era sovradimensionata. Ma pragmaticamente abbiamo trovato un punto d’incontro: non si potrà costruire più della volumetria attuale, cioè il 30-40 per cento in meno di quanto in origine previsto. E non si potrà superare l’altezza del palazzo retrostante. Abbiamo fatto anche l’ordinanza antidegrado per spingerli a fare presto: ora, come noto, ci sono novità sul lato della proprietà. Nell’accordo anche la sistemazione di parcheggi». Infine, il sindaco mostra il progetto preliminare del grande ponte ciclopedonale sul Foglia: «Aprirà uno scenario completamente diverso da Baia Flaminia fino a Fano. Sarà un elemento di attrattività. E con l’idea del ‘Caronte’ sull’imboccatura del porto, potrebbe diventare un percorso unico per le bici e i pedoni. Comune e Camera di Commercio hanno finanziato il progetto. L’opera costerà tra i due e i tre milioni. In questo caso seguiremo altri canali di finanziamento, collegati alla ciclabilità e allo sviluppo della città. Ma è una partita che vogliamo giocare per valorizzare ancora di più il porto». «Il ponte sarà alto quattro metri e mezzo», confermano gli architetti Claudio Canullo  e Pierluigi Moretti, coprogettisti insieme a Renato Morsiani. «Ci sono solo 30-40 imbarcazioni al di sopra della misura. Abbiamo il tema ben chiaro: la prima cosa che faremo, sarà prevedere il loro posizionamento. Ovviamente prima che verrà realizzato il ponte, il problema sarà risolto», precisa Ricci, affiancato tra gli altri da Andrea Biancani, Aurelio Lonoce e Giovanni Patrignani.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

  • maestrale istituzionale
  • labirinto
  • cna
  • confcommercio
  • amat
  • ps parcheggi
  • panicali trebbi
Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa