Quadro sintetico delle prescrizioni contenute nell'ultimo DPCM di marzo 2020

Quadro sintetico delle prescrizioni contenute nell'ultimo DPCM di marzo 2020

Ecco alcuni chiarimenti che riguardano lavoro, attività e pubblici esercizi. Il quadro è aggiornati all'11 marzo 2020, ma va ricordato che ogni indicazione potrebbe essere suscettibile di successive modifiche. Qualora ci fossero, verranno prontamente comunicate

LE MERCI possono circolare liberamente. Il trasporto delle merci è un’esigenza lavorativa, dunque il personale che conduce il mezzo di trasporto può entrare e uscire dai territori interessati e spostarsi all’interno degli stessi, limitatamente alle esigenze di consegna o prelievo delle merci. È necessario adottare tutte le misure di sicurezza prescritte;

 I LAVORATORI  potranno circolare esclusivamente per motivi lavorativi. Dovranno munirsi di attestazione del datore di lavoro e/o di autodichiarazione attestante le specifiche esigenze lavorative;

 GLI UFFICI COMUNALI sono aperti, con le dovute limitazioni. È preferibile ed auspicabile contattare il personale tramite telefono e, se strettamente necessario, fissare un appuntamento;

 LE FARMACIE E LE PARAFARMACIE sono aperte regolarmente, a condizione che vengano rispettate le dovute precauzioni;

 I PUBBLICI ESERCIZI (QUALI RISTORANTI, BAR, PIADINERIE, GELATERIE, GATRONOMIE) possono restare aperti dalle ore 06.00 alle ore 18.00 con la predisposizione di condizioni atte a garantire la possibilità del rispetto delle distanze di sicurezza interpersonale di almeno un metro con sanzione della  sospensione  dell’attività in caso di violazione  . Dopo le ore 18.00 sono consentiti solo i servizi a domicilio . Sarà cura di chi  organizza l’attività di consegna a domicilio –lo stesso  esercente ovvero una cosiddetta piattaforma –evitare che il momento della consegna preveda contatti personali. 

 LE MEDIE E LE GRANDI STRUTTURE DI VENDITA sono chiuse durante i giorni festivi e prefestivi, compresi i negozi e attività  all’interno delle suddette strutture. La chiusura non è disposta  per i punti di vendita di generi alimentari, parafarmacie e farmacie .

 I MERCATI SETTIMANALI   E MENSILI SONO SOSPESI.

  I MERCATINI ALIMENTARI AGRICOLI  E DI VENDITA DIRETTA DEL PROPRIO PESCATO POSSONO EFFETTUARSI CON CONTROLLO ALL’ACCESSO  E RISPETTO DELLE DISTANZE  E TUTTE LE PRESCRIZIONI NECESSARIE ( guanti e mascherine ).

 CENTRI ESTETICI PARRUCCHIERI E BARBIERI POSSONO CONTINUARE L’ATTIVITA’ GARANTENDO LA TURNAZIONE DEI CLIENTI CON UN RAPPORTO UNO A UNO , COSI DA DA EVITARE IL CONTATTO RAVVICINATO E LA PRESENZA NEL LOCALE DI CLIENTI IN ATTESA. IL PERSONALE  DOVRA’ INDOSSARE IDONEI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE (guanti e mascherina)

Per tutto quanto non descritto all’interno del presente quadro sintetico, si rimanda al DPCM e alle circolari dei Ministeri.

Per ogni attività consentita è comunque fatto obbligo di adottare le seguenti misure:
Distanza interpersonale di almeno un metro;
Divieto di assembramenti;
Utilizzo di guanti e di igienizzante per le mani e per le attrezzature utilizzate.

Si ringrazia per la collaborazione,
L’assessore Francesca Frenquellucci

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa