Protocollo Erap-Comune di Pesaro, Biancani: «Messi a disposizione da Erap 6 locali con locazione agevolata»

Protocollo Erap-Comune di Pesaro, Biancani: «Messi a disposizione da Erap 6 locali con locazione agevolata»

La Regione ha stanziato 15 milioni di euro per il bando dedicato alle nuove imprese, nella provincia di Pesaro-Urbino finanziati 158 progetti per circa 4 milioni di euro

«Il Protocollo siglato questa mattina è un esempio positivo di collaborazione istituzionale e rappresenta un'azione concreta per incentivare la nascita di nuove imprese». Commenta favorevolmente il consigliere regionale Andrea Biancani (Pd), presidente della commissione ambiente e politiche abitative, la firma del protocollo d'intesa tra il Comune di Pesaro e l'Erap Marche, presidio di Pesaro-Urbino, avvenuta questa mattina nella Sala Rossa e alla quale ha partecipato in rappresentanza della Regione Marche. Il bando regionale per la creazione d'impresa, finanziato con 15 milioni di euro, era rivolto ai residenti delle Marche disoccupati, ditte individuali, società di persone, liberi professionisti o studi associati, prevedendo un contributo massimo di 35mila euro a progetto. «Nella provincia di Pesaro-Urbino - specifica Biancani - sono state ammesse 158 domande, per un totale di quasi 4milioni di euro di finanziamenti. Il maggior numero di progetti riguarda la ristorazione, i bar e i servizi alla persona. Le nuove aziende finanziate dal bando che intendono aprire la loro attività nel comune di Pesaro sono 57». I locali messi a disposizione da Erap per i vincitori del bando sono 6, 5 in via Peschiera e uno in via Frescobaldi. «Ai finanziamenti regionali per il sostegno alla creazione d'impresa, si aggiunge la disponibilità dell'Erap a concedere un canone agevolato, gratuito il 1° anno, ridotto del 50% per il 2°, 3° e 4° anno, e ridotto del 20% per il 5° e 6° anno. L'obiettivo è utilizzare al meglio i locali del patrimonio edilizio esistente, mettendoli a disposizione di chi vuole avviare una nuova attività. E' una sperimentazione innovativa - commenta - che permette di moltiplicare e coordinare le politiche attive per il lavoro. Potremmo definirla una sorta di filiera istituzionale che ha l'obiettivo di accompagnare sul territorio le nuove iniziative imprenditoriali, rafforzata anche dall'ingresso dell'Erap nel Tavolo per il rilancio dell'Economia promosso dal Comune. Ringrazio Domenico Papi, oggi presente, in rappresentanza del Cda di Erap e il personale del presidio di Pesaro-Urbino per la disponibilità e la collaborazione dimostrate, è grazie soprattutto alla loro professionalità se siamo riusciti a definire questo progetto».

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa