Presentato il libro "Il barbiere di Pesaro" di Stefano Giampaoli

Presentato il libro

La Banca di Credito Cooperativo di Gradara ha scelto Pesaro per presentare la strenna

di Ufficio Stampa

La banca di Credito Cooperativo di Gradara, ha scelto Pesaro per presentare la strenna, in occasione delle imminenti festività natalizie. Domenica scorsa, al Teatro Sperimentale di Pesaro, è stato presentato il libro "Il barbiere di Pesaro" di Stefano Giampaoli, arricchito dalle preziose illustrazioni del Maestro Franco Fiorucci.
 
Nel volume si raccontano circa un’ottantina di barbieri di Pesaro, che a loro modo rappresentano, da sempre, il tessuto sociale, culturale, economico, politico ed intellettuale della città. La barbieria rappresenta un luogo rassicurante, amico, quasi fraterno, confortevole, talvolta anche sacro, dove ognuno si sento libero, ma legato da un rapporto fiduciario. Dalle sensazioni ed emozioni che scaturiscono in questo luogo protetto, nasce la figura del barbiere, considerato come una sorta di confessore, di consigliere, di uomo di fiducia, al quale chiedere consigli suggerimenti per ogni questione o problema. Vengono riportati aneddoti, storie talvolta personali, citati personaggi importanti e non, indicate zone che nel tempo hanno subito delle mutazioni, ma che, agli occhi di chi ha frequentato o frequenta quegli ambienti, appaiono gli stessi luoghi, le stesse persone, accompagnate dal fascino di memorie, in parte perdute. E’ un libro da leggere tutto d’un fiato, da apprezzare e da condividere.
 
Con questo libro – afferma il presidente della banca Fausto Caldari - offriamo ai pesaresi un pezzo della loro storia ricostruita in maniera inusuale, da Stefano Giampaoli e magistralmente illustrato dal Maestro Franco Fiorucci. Ma questo inedito lavoro editoriale, pubblicato proprio a Pesaro, acquista una valenza maggiore, un taglio culturale e sociale, ancora più importante, poiché, per tutti, Pesaro è la città di Rossini, e perché, grazie all’impegno dell’amministrazione comunale, è diventata città della musica, e quindi ogni accostamento, tra la musica ed il barbiere, diventa inscindibile.
 

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa