Pesaro, consiglio comunale, approvata la variazione al piano triennale delle opere pubbliche 20-22 e l’assestamento generale di bilancio

Pesaro, consiglio comunale, approvata la variazione al piano triennale delle opere pubbliche 20-22 e l’assestamento generale di bilancio

Tra i progetti inseriti, la rotatoria di Madonna di Loreto e la nuova palestra della scuola di via La Marmora

Nella seduta del Consiglio comunale di oggi è stata approvata la variazione al piano triennale delle opere pubbliche 20-22, che tra i vari progetti comprende la costruzione della nuova palestra di via La Marmora. Un lavoro, per l’importo complessivo di 3.235.540.00 euro, di cui 2.575.540.00 euro è il contributo regionale assegnato. Per accelerare i tempi, l’Amministrazione comunale ha deciso di colmare la differenza prevista con alienazione di 660.000,00 euro, con un mutuo del Credito Sportivo a tasso zero. “Nello specifico parliamo di una palestra con omologazioni e certificazioni Coni – ricorda l’assessore all’Operatività Enzo Belloni – quindi si tratta di una struttura strategica per la nostra città. Ancora, lavori di straordinaria manutenzione relativi alla frazione di Monteciccardo, reti fognarie bianche, un segnale importante lo diamo anche sulle rotatorie da rendere definitive, come quella di Madonna di Loreto (importo complessivo 750.000.00 euro ndr). Abbiamo poi modificato la fonte di finanziamento di tre progetti che riguardano le ciclabili, nello specifico parliamo dei tratti del lungo Foglia, Vismara-Torraccia, via Fratti. Poi le scuole, con l’adattamento degli edifici al fine di attuare le misure di contenimento del rischio sanitario da Covid-19 (520.000.00 euro ndr)”. Inserito nella variazione anche il progetto per la realizzazione di un percorso coperto a Santa Colomba. “Operazioni importanti - conclude Belloni - che ci permetteranno di dare un segnale forte, da qui ai prossimi mesi”.
 
In aula arriva anche l’assestamento generale di bilancio e modifica agli stanziamenti di entrata e spesa conseguente alla fusione per incorporazione del Comune di Monteciccardo nel Comune di Pesaro, approvato dal Consiglio. “Prudenza e coraggio – con queste due parole l’assessore al Bilancio Riccardo Pozzi descrive la delibera approvata oggi in sala del Consiglio -. Abbiamo fatto una scelta che va nella direzione di mettere in sicurezza il bilancio dell’ente. Specialmente per quello che riguarda le spese correnti, che grazie all’intervento del Governo, ci permettono di guardare al futuro con più ottimismo: 3miliardi di euro, in parte arrivati e in parti in arrivo, nelle casse dei comuni italiani, che quotano su Pesaro più di 1.400.000.00 euro in attesa del restante, serviranno a coprire le minori entrate e le maggiori spese che si sono susseguite in questi mesi a causa dell’emergenza sanitaria. Operazioni messe in campo anche grazie ai sindaci, sono risorse per il futuro e che ci permettono di considerare questa variazione prudente”. Tra le variazioni: 660.000.00 euro che serviranno a ridurre la Tari alle attività chiuse durante emergenza Covid-19, investimenti per le iniziative ed eventi culturali, sostenibilità, ambito sociale, verde pubblico e quartieri.
Via libera del Consiglio comunale alle modifiche al capo IV Tari del regolamento dell’imposta unica comunale, approvato per il Comune di Pesaro e per il Municipio di Monteciccardo le tariffe della Tari per l’anno 2020.
Discussa e approvata anche la programmazione della rete scolastica A.S. 21/22 per scuola d’infanzia primaria e secondaria di 1° grado. “Quest’anno, in anticipo di quasi tre mesi, siamo qui ad approvare una programmazione che finora ha coinvolto oltre 7mila alunni – così l’assessore alla Crescita Giuliana Ceccarelli, che elenca le differenze rispetto agli anni passati – Dal 21/22 l’istituto Tonelli non avrà più la scuola media e poiché anche le linee guida regionali dicono che bisogna superare le direzioni didattiche, è ovvio che anche il Tonelli non può più tornare ad esserlo: quindi l’aggregazione dei plessi Tonelli è inevitabile”. Nello specifico la delibera prevede di: non dar corso per l’a.s. 2021/2022 alla statalizzazione di ulteriori plessi di scuola dell’infanzia comunale, la istituzione di un corso ad indirizzo musicale presso le scuole secondarie di primo grado “G. Galilei” e “A. Manzoni”, la riduzione a n. 7 degli Istituti Comprensivi del territorio con l’abolizione dell’attuale I.C “E. Tonelli” e l’attribuzione dei plessi ai restanti Istituti Comprensivi secondo la Tabella “Proposta rete scolastica 2021-2022”, riportata in premessa.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa