Paspa Pesaro Rugby pronta a riprendere il campionato

Paspa Pesaro Rugby pronta a riprendere il campionato

Si riparte con la lunga trasferta di Alghero per l'ultima partita del girone di andata

di Ufficio Stampa

Un Natale di lavoro. Quello della Paspa Pesaro Rugby è stato caratterizzato da allenamenti sul campo e in palestra, nella speranza di ritrovare quello smalto di inizio campionato perso nella seconda fase. Al loro fianco, seppur da bordo campo essendo infortunato, non ha mai fatto mancare il suo supporto alla squadra il capitano Carlo Villarosa: “La squadra si è allenata bene, certamente meglio rispetto alla pausa di novembre. C’è la voglia da parte di tutti di rialzare la testa e siamo stati tutti presenti al campo seppur in questo periodo di festa. Unico problema i tanti infortuni che non vorrei minassero lo spirito della squadra”.
A Villarosa infatti si uniscono il lungo infortunio di Maccan e quello del sudafricano Lyle Joubert che di certo salterà la partita contro Alghero: “Gli infortuni fanno parte del gioco e tutte le squadre devono farci i conti lungo la stagione. Dobbiamo solo concentrarci sull’obiettivo e trovare da ciascun nostro compagno le energie migliori. Chissà che in Sardegna in squadra non ci sarà il ritorno di qualche giocatore che in stagione si è visto poco o l’inserimento di qualche giovane. Nicola il nostro allenatore, sta inserendo pian piano qualche giovane, e credo sia la strada giusta per farli crescere e inserirli al meglio in squadra”.
Un campionato che riprenderà con la lunga trasferta di Alghero per l'ultima partita del girone di andata: “La squadra partirà sabato per poi giocare domenica. Di certo andremo giù per fare la partita, non per ripetere la figura di Catania. Allo stesso tempo dovremo fare attenzione contro la squadra sarda, che pur puntando al nostro stesso obiettivo, la salvezza, ha tanti giocatori di esperienza, specie nella trequarti”.
Intanto per l’Epifania la squadra è stata a Santa Colomba dove ha passato un pomeriggio con gli ospiti del centro: “Lo avevamo già fatto l’anno scorso ed è stato ancora una volta un bel pomeriggio. Siamo andati per portare un sorriso e come sempre accade abbiamo ricevuto molto di più. Speriamo davvero di vivere qualche altro momento di festa quest’anno assieme agli ospiti della struttura”.
 

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa