myCicero Volley Pesaro, primi bilanci con le statistiche della regular season

myCicero Volley Pesaro, primi bilanci con le statistiche della regular season

Miglior realizzatrice Lise Van Hecke, per Rossella Olivotto 66 muri vincenti e Alessia Ghilardi la prima in ricezione

di Ufficio Stampa

Tempo di play off, tempo quindi di bilanci seppur sommari perché la stagione non è ancora terminata ma comunque interessanti perché fotografano un campionato, quello della myCicero, difficilmente accostabile ad un aggettivo qualificativo che le renda giustizia tanto è stato strabiliante.
Nelle 22 giornate disputate, la squadra di Bertini ha giocato 83 set vincendone 39 e perdendone 43, totalizzando 1207 punti così suddivisi: 832 vincenti e 375 cambi palla (o break point); ha totalizzato 1762 battute di cui 67 vincenti a fronte di 183 errori, alla media di poco meno di un ace per set (0,81); le Waves hanno ricevuto 1620 battute avversarie commettendo 156 errori a fronte di 730 “buone” con una “perfezione” del 45,1%; Pesaro ha attaccato con il 36,1% mettendo a terra 1011 palloni e commettendo 177 errori, infine ha murato 208 volte (quarta squadra in assoluto – ndr) con la media di 2,51 punti per set commettendo 21 invasioni (seconda, a pari merito, con la prossima avversaria nei play off, Savino Del Bene Scandicci – ndr).
A livello individuale, la miglior realizzatrice è risultata l’opposto Lise Van Hecke con 311 punti seguita dal capitano Yas Nizetich con 243; a completare il podio l’altra schiacciatrice, la montenegrina Tatjana Bokan, con 214. Dai nove metri, a fare la voce grossa è sempre l’opposto belga con 16 vincenti a fronte di 243 battute (con una media di 0,19 ace per set); al secondo posto sempre Yas Nizetich con 14 ace a fronte di 299 battute (0,18 ace per set) e terza piazza ancora riservata a Bokan con 12 vincenti su 219 battute (0,15 ace per set); la più efficace in ricezione non poteva essere che il libero Alessia Ghilardi: a fronte di 541 palloni ricevuti, la lombarda ha chiuso con 291 di positivo (53,8% di perfetta) con 0,46 di efficienza; alle sue spalle capitan Nizetich con 741 palloni ricevuti con 334 di positivo (45,1% di perfetta) e 0,37 di efficienza; terza piazza per Alessia Arciprete con 97 palloni ricevuti di cui 43 positivi (44,3% di perfetta) e 0,39 di efficienza.
Chi ha attaccato maggiormente è stata Van Hecke con 822 palloni con 271 vincenti (33%) e 0,24 di efficienza, al secondo posto sempre Nizetich con 635 palloni attaccati e 216 vincenti (34%) e 0,28 di efficienza mentre il terzo posto va a Bokan che ha attaccato 527 palloni con 174 punti (33%) e 0,29 di efficienza.
A muro, ovviamente, la voce grossa l’hanno fatta le due centrali Olivotto e Aelbrechet, rispettivamente, con 66 e 64 muri vincenti con una media di punti per set dello 0,80 e 0,77. 
Numeri che solo in parte “raccontano” di quanto sia stata entusiasmante questa annata che però deve ancora scrivere i titoli di coda.   

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa