myCicero Volley Pesaro, intervista al vice allenatore Andrea Burini

myCicero Volley Pesaro, intervista al vice allenatore Andrea Burini

"Con Modena e Casalmaggiore ci giocheremo qualcosa di impensabile fino a qualche tempo fa"

di Ufficio Stampa

I segreti di un successo nascono dai particolari, dall’alchimia e dall’empatia che si creano nel gruppo. E così i minimi dettagli diventano indispensabili per la riuscita di un progetto così come la scelta delle persone: Andrea Burini, in prima squadra da due stagioni, ha condiviso le scelte e le idee del suo amico, nonché capo allenatore, Matteo Bertini così come il preparatore atletico Simone Mencaccini e lo scoutman Luca Nico. Risultato? Si comincia la stagione con una squadra votata alla salvezza e ci si ritrova oltre la metà della stagione in lotta per il quinto posto e con una qualificazione insperata agli ottavi di Coppa Italia.

E il trittico che ha visto la myCicero cominciare con il passo giusto porterà Nizetich e compagne ad affrontare la Liu Jo Modena mercoledì per poi concludere il ciclo sabato prossimo, sotto i riflettori Rai, contro la Pomì Casalmaggiore.

“In questo campionato non c’è nulla di facile né di scontato - esordisce il vice allenatore rossoblù - e partite come quelle con Legnano nascondono più di un’insidia proprio perché, sulla carta, sono abbordabili. Abbiamo giocato due set molto belli e intensi mentre nel secondo è calata un po’ l’attenzione ma siamo state brave a reagire, conquistando tre punti fondamentali per la salvezza. E ora guardiamo al futuro con più ottimismo e con Modena e Casalmaggiore ci giocheremo qualcosa di impensabile fino a qualche tempo fa”.

Lo sguardo sul futuro è cambiato?

“Io continuo a guardare i punti che ci distanziano dalla penultima - risponde sincero - però è anche vero che siamo sesti in classifica, con gli stessi punti della quinta, e far finta di nulla sembrerebbe irrispettoso nei confronti del nostro lavoro e dell’ambiente: continuiamo a lavorare alacremente come stiamo facendo - conclude Andrea - le somme le tireremo alla fine”.  

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa