Musica, arte e la birra Vulona. Week end di emozioni al Palazzo del Carnevale

Musica, arte e la birra Vulona. Week end di emozioni al Palazzo del Carnevale

Nel Loft Casarredo da qualche giorno si più gustare la birra ufficiale del Carnevale di Fano. In calendario da venerdì a domenica tanti appuntamenti tra cui il rinnovo del gemellaggio con Argos Forze di Polizia

Si sta confermando una delle intuizioni migliori del Carnevale di Fano (l’idea è dell’agenzia Comunica Srl e dell’Ente Carnevalesca) e dopo i grandi appuntamenti dello scorso fine settimane come le letture dantesche di Giorgio Colangeli e la cena benefica di Telethon, anche per il secondo week end è pronto ad emozionare con appuntamenti in grado di soddisfare le più svariate esigenze. Il Palazzo del Carnevale  - Loft Casarredo è pronto ad aprire le sue porte e lo farà venerdì 14 febbraio  con la musica live chitarra e voce di Giacomo Toni.
 
Autore, compositore, pianista e cantante, Giacomo Toni è noto agli appassionati del genere per l’utilizzo di un lessico paradossale e per i monologhi improvvisati che legano un brano all’altro: un compositore con il genio dei grandi artisti del passato e la forma di un giovane d’assalto. Con i suoi testi, ironici e pungenti, ormonali e surreali, ha aperto i concerti di artisti di fama nazionale quali Raphael Gualazzi, Edoardo Bennato, Francesco Baccini e John De Leo.
 
Ad accompagnare il concerto ci sarà ovviamente la zona bar gestita da Work in Progress (apertura ore 18) nella quale sono a disposizione prodotti esclusivamente del territorio e di aziende locali come il Bianchello del Metauro della Cantina Di Sante, finger food e dolci della Pasticciera Arturo e il caffè Must Espresso e dove da qualche giorno è possibile gustare anche La Vulona, la birra ufficiale del Carnevale di Fano realizzata dal birrificio Renton.
 
La grande musica, in quello che i fanesi ricordano tutti come l’ex cinema Boccaccio e allestito per l’occasione da Eventom, continuerà sabato 15 quando, contestualmente a La Notte dei Colori in programma in tutto il centro storico, a prendere la scena saranno I Tso con un con un concerto/evento in collaborazione con il Fano Jazz Network.
 
Mauro Chiappa (voce), Giorgio Vampa (sax tenore), Leonardo Rosciglione (piano), Daniele Bargnesi (contrabbasso) e  Giuseppe "Joe" Pagnoni (batteria) accompagneranno dalle 22 con la loro musica swing, jazz e blues proponendo delle rivisitazioni di brani celebri di artisti come Fred Buscaglione, Fred Bongusto, Enzo Jannacci, Paolo Conte e Renato Carosone.
 
Ricchissima l’agenda di domenica 16 febbraio che si aprirà con il rinnovo del gemellaggio tra Ente Carnevalesca e Argos forze di Polizia, associazione il cui scopo è quello di fare promozione sociale e culturale e che, così come la manifestazione fanese, ha a cuore l’ambiente tanto che al suo interno ha anche un corpo di volontari che si occupano di tutela ambientale. Insieme ad Argos saranno presenti anche il maestro Danilo Murzilli che intonerà l’inno da lui composto per il Carnevale di Fano e gli Abba the Best, cover band ufficiale dei mitici Abba.
 
Il Palazzo del Carnevale – Loft Casarredo tornerà protagonista poi alle 18 con l’aperitivo musicale a cura di Volumetrica dj che farà da apripista a “Città in Festa”, momento artistico a cura di Paolo Del Signore, artista che non ha bisogno di presentazioni al quale si deve, tra le altre cose, la progettazione e decorazione del prendigetto.
 
Città in Festa prevede l’esposizione di 3 opere pittoriche create dallo stesso Del Signore, la proiezione di un video realizzato Imago Multivisioni di Carlo Ceccarelli che presenta appunto “Fano in festa” e la sfilata degli abiti dedicati al carnevale ideati e realizzati dalle allieve della scuola Artemoda di Michela Ricci.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa