Murales per Zaky al San Domenico, Ricci e Vimini: «Pesaro vicina al giovane ricercatore e alla città di Bologna»

Murales per Zaky al San Domenico, Ricci e Vimini: «Pesaro vicina al giovane ricercatore e alla città di Bologna»

Work in progress per l’opera di Rossella De Stefani, che sarà completata domani. «Teniamo alta l’attenzione attraverso l’arte»

«#FreePatrick», «#DaPesaroaBologna». Al San Domenico prende forma il murales dedicato a Patrick Zaky, nella raffigurazione modellata con i gessi dall’artista Rossella De Stefani. Un lavoro ‘work in progress’, che riproduce il volto del giovane ricercatore dell’ateneo bolognese detenuto in Egitto, nella facciata attigua alla Galleria comunale: «Abbiamo pensato di dare un segnale di vicinanza alla causa di Patrick e alla città di Bologna, a cui estendiamo la nostra solidarietà», spiegano il sindaco Matteo Ricci e il vicesindaco Daniele Vimini. «In questi giorni sono state tante le manifestazioni sul caso. L’obiettivo è continuare a tenere alta l’attenzione, attraverso l’arte e la bellezza». Il murales sarà completato domani pomeriggio. «Si tratta di un intervento con i gessi, reversibile, anche perché non escludiamo di raffigurare altri messaggi di vicinanza, se la vicenda dovesse ulteriormente protrarsi», concludono sindaco e vicesindaco.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa