L'Oro di Pergola regala emozioni: apertura della nuova sala immersiva dei Bronzi Dorati

L'Oro di Pergola regala emozioni: apertura della nuova sala immersiva dei Bronzi Dorati

"In questa sala è conservato un tesoro antico e straordinario"

di Ufficio Stampa

“In questa sala è conservato un tesoro antico e straordinario”, con queste parole della voce narrante scatta l’appassionante proiezione al Museo dei Bronzi dorati dove, martedì 16 aprile alle 15,30, verrà aperta la nuova sala immersiva dopo i lavori di rifunzionalizzazione e gestione. A seguire il progetto, voluto fortemente dal Sindaco Baldelli, un grande professionista di fama internazionale come Paco Lanciano, consulente di Piero Angela, di Quark e Superquark, che ha realizzato, fra l’altro, l’allestimento delle Domus Romane di Palazzo Valentini, del Foro di Augusto e di Cesare ai Fori Imperiali. L’Oro di Pergola ancor più coinvolgente e affascinante grazie alle più moderne tecnologie. Un grande progetto per presentare in modo nuovo, originale e assolutamente suggestivo l'unico gruppo in bronzo dorato giunto dall'età romana sino ai giorni nostri, con la partecipazione del visitatore in un percorso organizzato come racconto. Modernissime tecnologie per esaltare i 9 quintali di bronzo e oro magistralmente forgiati duemila anni fa. Innovative applicazioni illuminotecniche presenti nei più grandi musei, proiezione di un filmato a supporto dell’installazione multimediale per creare un ambiente immersivo: un risultato e un effetto straordinari. “In questo luogo speciale – sottolinea nella presentazione Paco Lanciano - sono conservati i Bronzi Dorati di Pergola, un tesoro unico e straordinario. Con l’aiuto della tecnologia ho cercato di farli “parlare” per raccontarci la loro storia, affinché i visitatori possano apprezzarne appieno il valore. Grazie alla multiproiezione si scoprono tanti segreti che rendono ancor più spettacolari ed interessanti questi reperti riemersi dopo secoli dal terreno, che riescono ad emozionarci parlandoci di un mondo lontano eppure ancora così affascinante per tutti noi”.

Durante i lavori è stato inoltre riscoperto e reso fruibile l’affresco del 18esimo secolo attribuito a Giovan Francesco Ferri.

Martedì, dopo la presentazione alla stampa, seguirà quella agli abitanti della frazione di Cartoceto, dove, in località Santa Lucia di Calamello, Il gruppo statuario fu rinvenuto fortunosamente da due contadini nel giugno 1946. Nello stesso pomeriggio la presentazione al mondo dell’imprenditoria, del turismo e della ricettività.

Mercoledì, invece, sarà la volta delle scuole, di tutti i pergolesi e dei turisti. La mattina presentazione in anteprima agli studenti del Liceo Scientifico di Pergola, mentre il pomeriggio agli alunni dell’Istituto comprensivo. L’Amministrazione comunale per la giornata di mercoledì ha deciso l’entrata gratuita al Museo alle prime 200 persone che si prenoteranno o presenteranno alla biglietteria del Museo e che verranno suddivise in gruppi da 25 visitatori.

I lavori ideati e diretti da Paco Lanciano e Federico Varazi, sono stati realizzati, con fondi dell'Amministrazione e col contributo del Fondo Europeo di sviluppo regionale erogati tramite la regione a seguito della presentazione dell’idea progettuale dell’Amministrazione comunale, in collaborazione col Ministero per i beni e le attività culturali e la Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio delle Marche.

All’apertura insieme al sindaco Francesco Baldelli, interverranno gli ideatori e direttori dei lavori e il direttore di Confcommercio Marche Nord Amerigo Varotti.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

  • maestrale concorso
  • TEKNOIMPIANTI
  • brx
  • mm servizi
  • MAESTRALE ISTITUZIONALE
  • hotel alexander
  • panicali trebbi
Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa