Lavoro in sicurezza, la pesarese Ennegi@srl tra le più virtuose delle Marche

Lavoro in sicurezza, la pesarese Ennegi@srl tra le più virtuose delle Marche

L’impresa specializzata nella fabbricazione di stampi per il settore dell’automotive premiata a Jesi

In una regione manifatturiera e produttiva come le Marche non mancano gli infortuni sul lavoro. I casi di incidenti, purtroppo a volte anche mortali, sono ancora una triste realtà, specie in alcuni settori. Tuttavia molto si sta facendo in tema di prevenzione e sicurezza e fa piacere sapere che una ditta della provincia di Pesaro e Urbino - la Ennegi@srl di Pesaro - ha ottenuto il premio “Sicurezza sul lavoro 2019” indetto dalla Federazione Regionale Maestri del Lavoro d’Italia. L’azienda di via San Leo, 42 dipendenti, è stata premiata a Jesi nel corso dell’iniziativa “Lavorare in sicurezza” organizzata dall’Assessorato istruzione e formazione per il mercato del lavoro della Regione Marche, il Consolato dei Maestri del lavoro Regionale e dalla società Eurocentro Srl.
 
La Ennegi@srl, con 50 anni di tradizione, rappresenta nel mercato della modellistica e della fabbricazione di stampi, la continuità delle trasformazioni. L’esperienza dell’azienda è particolarmente significativa nella costruzione degli stampi in alluminio per materiali poliuretanici in genere utilizzati nel settore automotive. Oggi la struttura è composta dai reparti di progettazione, produzione, amministrazione e direzione. Vengono utilizzati sistemi CAD per la progettazione tridimensionale e analogamente i principali sistemi CAM per la programmazione delle macchine a controllo numerico. Alla premiazione erano presenti il titolare Marco Del Prete accompagnato dalla figlia Giulia e dal responsabile del servizio di prevenzione e protezione, Stefano Lucioli.
 
Gli aspetti relativi agli interventi e alle migliorie apportate sulla sicurezza dalla Ennegi@srl sono state illustrate dal consulente Massimiliano Luchetti, direttore di Master Quality srl, la società di consulenza creata dalla CNA di Pesaro e Urbino. Nello specifico l’azienda si è contraddistinta per importanti interventi sostanziali per il miglioramento e l’ottimizzazione degli ambienti e delle attrezzature di lavoro.
Grande attenzione è stata dedicata alla formazione e all’addestramento dei lavoratori con percorsi educativi caratterizzati da esercitazioni pratiche nei vari reparti produttivi.
“Un’azienda di cui andare orgogliosi perché ha compreso l’importanza della normativa in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e ha deciso di non sacrificare la salute dei lavoratori sull’altare della produttività” ha dichiarato Massimiliano Luchetti.
 
Al termine è stato il Console provinciale dei Maestri del Lavoro Luciana Nataloni, a consegnare l’importante riconoscimento all’azienda.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa