La destra che governa le Marche ha calato la maschera

La destra che governa le Marche ha calato la maschera

La destra che governa la Regione Marche sta calando la maschera per mostrare il vero volto di un progetto che vuole relegare la nostra regione nell'arretratezza culturale e sociale

Il metodo lo conosciamo: nel momento di maggior fragilità di una comunità concentrata  sull'emergenza sanitaria ed economica provocata dalla pandemia da Covid-19 si inizia ad attaccare e smantellare conquiste sociali e diritti.
 
Spaventano le coscienze le affermazioni del Consigliere Ciccioli che sta dimostrato di voler riportare le Marche nel Medioevo.
Non solo ha parlato nei giorni scorsi di “sostituzione etnica” relativamente al tema della natalità, richiamando lo spettro di una pagina buia della storia recente  del nostro Paese, ma oggi ha rincarato la dose con la presentazione di una Proposta di Legge sulla famiglia in cui legittima unicamente la “famiglia naturale” dove “il padre da' le regole la madre accudisce”, dimenticando la Costituzione e le leggi nazionali, emarginando “le famiglie” espressione della complessità sociale dei nostri tempi, risolvendo a modo suo la dinamica familiare di convivenza e rispetto tra i generi, relegando le donne ad un ruolo degno del periodo fascista.
 
Tutto questo è inaccettabile!
 
La Federazione del PD chiede perché questa destra invece di risolvere i problemi della nostra Regione punta sulla ideologizzazione della famiglia per farla diventare da risorsa straordinaria a terreno di scontro sociale, in cui affermare una visione oscurantista e patriarcale della famiglia stessa.
 
La Federazione del PD di Pesaro e Urbino nel richiamare l'attenzione di tutti i livelli istituzionali  sulla pericolosità sociale e culturale delle proposte della destra marchigiana che governa la Regione chiede ai propri parlamentari di informare il Presidente della Repubblica al fine di attenzionare derive di scontro sociale.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa