La chiesa di Urbania e il suo cantiere, i tesori di Santa Chiara in mostra

La chiesa di Urbania e il suo cantiere, i tesori di Santa Chiara in mostra

Lo splendore del Seicento raccontato attraverso storie di artisti e nobili famiglie, rivive nei dipinti, gli antichi documenti, gli arredi lignei, i libri ed i reliquiari recuperati dal restauro della chiesa e dal monastero delle Clarisse

Lo splendore del Seicento durantino rivive nei dipinti, gli antichi documenti, gli arredi lignei, i libri ed i reliquiari recuperati dal restauro della chiesa di Santa Chiara di Urbania e del monastero delle Clarisse. L’occasione per apprezzare questo interessante spaccato sull’Urbania ai tempi di Francesco Maria II Della Rovere, è la mostra “I TESORI DI SANTA CHIARA- La chiesa di Urbania e il suo cantiere”, che si inaugura ufficialmente il 20 giugno per rimanere aperta al pubblico fino al 31 ottobre presso il Palazzo Ducale di Urbania ed il Museo Diocesano Leonardi.
La cerimonia di apertura, in ottemperanza del rispetto delle nuove normative anti-Covid, sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook del Comune di Urbania sabato 20 giugno a partire dalle ore 11.
 
Promossa dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio delle Marche e dal Comune di Urbania, con il sostegno del FEC – Fondo Edifici di Culto del Ministero dell'Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione – ente proprietario sia della parte strutturale dell’edificio sacro sia delle opere in esso contenute, che ha attivato un importante intervento sulla chiesa di Santa Chiara di Urbania, la mostra raccoglie numerose opere, in cui si raccontano le storie di artisti e nobili famiglie, come quella degli Ubaldini. Opere che rappresentano un prestigioso biglietto da visita per la città di Urbania, ritratta in tutto il suo splendore seicentesco, quando il principe Francesco Maria II della Rovere e la sua corte, diedero vita a un periodo di grande fermento culturale e artistico.
 
Parte attiva del progetto che ha aperto con il cantiere del complesso di Santa Chiara un dialogo tra le opere d’arte della chiesa e le collezioni storico artistiche del Palazzo Ducale di Urbania, è anche il Museo Diocesano "Mons. Corrado Leonardi" - il quale conserva tre affreschi staccati provenienti dalla chiesa - e l’Istituto Omnicomprensivo Della Rovere, la cui sede si trova nell’ex monastero di Santa Chiara.
 
In contemporanea con la Mostra sui tesori di Santa Chiara, Urbania attiva altre iniziative collaterali, che possono accompagnare il visitatore in un viaggio storico e artistico per scoprire le bellezze della città. Assieme all’evento espositivo partirà infatti anche il progetto VisitUrbania, con spunti e idee per vivere la città a 360 gradi, immersi nella ricchezza che Urbania e il suo territorio offrono al visitatore, dall'arte al paesaggio, dall'enogastronomia agli eventi culturali, fino alle stimolanti  attività esperienziali da svolgere all’aperto, nel verde paesaggio dell’Alta Val Metauro.
 
Urbania, Palazzo Ducale e Museo Diocesano Leonardi
Dal 20 giugno al 31 ottobre 2020
Orari : 10. 00 - 12 . 30 / 15.00 -18.00 - lunedì chiuso
 
Info
 
Comune di Urbania, Biblioteca e Civico Museo, 0722-313151
www.visiturbania.com
SABAP Marche
www.sabapmarche.beniculturali.it

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa