La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro presenta Henri Drell e Paul Eboua

La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro presenta Henri Drell e Paul Eboua

"Siamo motivati e senza paura, pronti a scendere in campo!"

di Ufficio Stampa

Giovani ma molto determinati ad affrontare un campionato di grande livello come la Serie A italiana. Nella location dell’IperConad Pesaro sono stati presentati Paul Eboua ed Henri Drell, due dei nuovi giocatori della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro 2019/2020. Dopo l’introduzione del responsabile comunicazione Elio Giuliani, il direttore sportivo Stefano Cioppi ha illustrato le caratteristiche dei due atleti classe 2000. “Paul ed Henri hanno lo stesso ruolo dato che coprono lo spot di ala. Henri è alto 205 cm, ha già giocato con la nazionale estone e viene dalla Germania; conosce bene coach Perego dato che sono stati insieme a Bamberg. Paul è alto 202 cm e viene da 4 stagioni nelle giovanili della Stella Azzurra Roma e dall’esperienza dello scorso anno in A2 a Roseto”.

Henri ha già le idee molto chiare su quello che lo attenderà tra pochi giorni in maglia Carpegna Prosciutto: “Il mio obiettivo iniziale è prendere confidenza con i compagni di squadra e allo stesso tempo devo imparare le tradizioni di Pesaro che so che si tratta di una tra le realtà più importanti del basket italiano. Da un punto di vista tecnico, devo migliorare in difesa e aumentare la mia fisicità per reggere l’impatto con il massimo livello. Sono un’ala piccola – ha aggiunto – e mi piace giocare in palleggio in uno contro uno e sfidare l’avversario, non tralasciando anche il penetra e scarica e il tiro”. Henri è giovane ma ha già molte motivazioni alla sua prima esperienza nel massimo campionato italiano: “Non ho paura, quello che voglio è solo iniziare a giocare. Sono venuto in anticipo a Pesaro per allenarmi individualmente con lo staff e per iniziare a capire dove e per chi giocherò: sono qui da pochi giorni ma posso già dire di avere sensazioni ottime, come ottima è l’Italia, di cui ho già potuto apprezzare alcune specialità come il prosciutto e la pizza”.

Il rapporto con coach Federico Perego è ormai solido: “Ha una grande personalità, mi piace il suo modo di allenare e il suo stile di gioco e posso ancora imparare molto da lui”, ha detto tra gli applausi dei tanti tifosi che non sono voluti mancare al primo contatto con i ragazzi. Henri ha raccontato alcuni dettagli di sé: “Il mio soprannome è Llerd, come hanno già avuto modo di capire i tifosi che mi seguono su Instagram, mentre il mio numero di maglia inizialmente era il 13 dato che volevo avere un numero vicino a quello di mio padre (il 14). Dall’anno scorso però ho scelto il 3 e devo ammettere che è diventato il mio numero preferito. Tra le mie passioni ci sono gli amici e il tempo libero da passare in famiglia”.

Anche Paul non vede l’ora di scendere in campo per una stagione che lo vede molto determinato a migliorare sia a livello individuale che di squadra. “Voglio portare energia in campo per aiutare i miei compagni, in 4 anni sono cambiato sia fisicamente che mentalmente: ho deciso di venire prima a Pesaro rispetto alla data del raduno per iniziare ad allenarmi in anticipo e farmi trovare pronto per capire ciò che mi attende in questa stagione in campo e fuori. Il coach è una grande persona, sono molto felice di averlo qui come guida. Il mio numero di maglia è il 12, dato che il 12 aprile è il giorno in cui ho lasciato casa. Tra i miei hobby ci sono i film su Netflix e il tempo da trascorrere in compagnia dei miei amici”.

Il Presidente Ario Costa ha detto: “Sono molto contento di avere Paul e Henri come novità importanti della nostra squadra: sono sicuro che saranno due giocatori molto interessanti e che si ricorderanno di Pesaro per tanto tempo grazie anche alla grande passione che caratterizza questa piazza”. Henri e Paul al termine della presentazione si sono concessi ai tifosi per decine di foto e autografi: per vederli in campo serve ancora qualche giorno, ma hanno già capito il tifo e il calore che li accompagnerà nella loro esperienza in maglia Carpegna Prosciutto Basket Pesaro.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa