"La bellezza salverà il mondo"

Intervista al Conte Alessandro Marcucci Pinoli

di Ivana Stiepanovic

Inizio ecclettico per la prima puntata de La Città nella Radio. Primo ospite della stagione 2015/2016, il Conte Alessandro Nani Marcucci Pinoli, intervistato per la prima volta negli studi di Radio Prima Rete. Un personaggio speciale, un cognome altisonante e un titolo nobiliare ma per gli amici, semplicemente, Nani.

Diversi i ruoli ricoperti dal Conte: da avvocato a console e ambasciatore fino all'attività di artista e imprenditore che rispecchia e sottolinea la sua profonda passione ed eredità nei confronti dell'arte della cultura. Un imprenditore che si fa promotore di importanti iniziative private e pubbliche nell'ambito artistico-culturale. Un impegno reso possibile dalle strutture e dalla gestione di diversi alberghi nel territorio della provincia di Pesaro e Urbino. Tra questi spicca particolarmente l'Alexander Museum Palace Hotel di Pesaro (Viale Trieste 20), perfetto connubbio tra arte visuale e creatività e di grande valore artistico (nel 2011 è stato dichiarato "opera non trasportabile" alla Biennale di Venezia).

"Per amare le cose e le persone bisogna conoscerle" afferma Pinoli soprattutto verso coloro i quali non hanno la curiosità di conoscere e apprezzare l'arte e lo stile contemporaneo. Continua il Conte sottolineando quella che è una vera e propria "filosofia" dell'Alexander Museum e della sua idea di un albergo pensato ad hoc che si sdogana dal concetto classico, abbracciandone uno decisamentre più di design e artistico. Due mostre al mese, ogni 14 giorni scelte da lui tra quelle preferite e che arrivano a vantare una lista d'attesa di artisti fino al mese di marzo. E, quando non si tratta di arte sono i libri ad essere i protagonisti, tra presentazioni e poesie.

"Mi piace esprimermi, esprimere le mie idee" dice Pinoli lungo la sua intervista. Tant'è che ha scritto 26 libri, pubblicati 19 e il progetto per un nuovo romanzo entro il prossimo autunno, senza contare quadri ed esposizioni. Ma non è tutto, Pinoli afferma di adorare Facebook per via della possibilità di interazione con persone di tutto il mondo, avendo lui vissuto anche all'estero, e considerato anche il fatto che sempre meno persone leggono e comprano libri.

"Per me il futuro è questo" dice quando parla ancora del mondo social sui quali è attivissimo e seguitissimo. Ha un proprio blog di grande successo dove scrive le cosiddette considerazioni minime di Nani e affronta temi riguardo l'arte passando per l'attualità fino la politica.
Sostiene il Conte quanto sia importante avere la possibilità di scambiare idee con persone di tutto il mondo , "è basilare". Dunque un personaggio anche rivoluzionario, a passo coi tempi, amante del futuro più che del presente. Un programmatore sin da piccolo nello svolgere le sue attività e i mille progetti nei quali è coinvolto e con un occhio sempre attento al tempo e alla sua preziosità.

"Non c'è niente e nessuno che mi faccia sentire tanto giovane come un giovane che ragiona da vecchio" , considerazioni dalle quali c'e tanto da imparare, da ispirarsi e che fanno del suo personaggio, un uomo dallo sguardo completo insieme al suo spirito d'arte e alla sua unicità per contribuire con le sue iniziative alla salvezza di quella "bellezza del mondo" .

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa