Il Festival del Giornalismo Culturale a Pesaro il 3 e 4 ottobre

Il Festival del Giornalismo Culturale a Pesaro il 3 e 4 ottobre

Il Festival del giornalismo culturale torna dopo Abbadia di Fiastra (sabato 14 settembre) e Ascoli Piceno (domenica 15). Dalla città di Pesaro i direttori Lella Mazzoli e Giorgio Zanchini riprendono il viaggio della settima edizione in compagnia di tanti ospiti

“Il viaggio. Attraversare il mondo con la cultura” sarà a Pesaro al Teatro Rossini giovedì 3 ottobre dalle 15.00 e venerdì 4 ottobre per tutta la giornata. Sarà l’inizio delle quattro giornate in programma, un lungo weekend che proseguirà sabato 5 ottobre al Teatro della Fortuna di Fano e terminerà domenica 6 ottobre a Palazzo Ducale di Urbino.

GIOVEDÌ 3 OTTOBRE
A Pesaro si aprirà alle ore 15.00 nello splendido Teatro Rossini con l’assessore alla Gestione del Comune di Pesaro Antonello Delle Noci, il Rettore dell’Università di Urbino Vilberto Stocchi e il Presidente dell’Ordine dei Giornalisti Carlo Verna. I direttori del Festival Lella Mazzoli e Giorgio Zanchini daranno poi il benvenuto a Giuseppe Catozzella, scrittore vincitore del Premio Strega Giovani nel 2014 con il romanzo “Non dirmi che hai paura”, che aprirà la giornata con una lectio incentrata sul tema “il coraggio di partire”.
Si viaggia per scoprire, per conoscere, per cambiare cielo, per incontrare altre genti. Ma non scordiamo che oggi si viaggia soprattutto per necessità, perché si fugge, si cerca una vita migliore, un rifugio, una speranza. Quindi si parlerà di cronache e di racconti delle migrazioni contemporanee.
Alle 16.00 la giornalista, reporter e scrittrice Francesca Mannocchi racconterà migrazioni e conflitti nelle terre del Medio Oriente, portando le sue esperienze vissute direttamente sul campo con reportage in Iraq, Libia, Libano, Siria, Tunisia, Egitto e Afghanistan, presentando i suoi ultimi lavori.
Alle ore 16.30 Lella Mazzoli presenterà i dati della ricerca dell’Osservatorio News-Italia del LaRiCa dell’Università di Urbino Carlo Bo. I dati della ricerca su “Come si informano gli italiani. Pubblici, media, prodotti culturali” saranno discussi da Giorgio Zanchini che condurrà il dibattito, con Giovanni Boccia Artieri, Massimiliano Panarari, Massimiliano Valerii e Alessandro Zaccuri.
La giornata si concluderà poi alle 18.15 con il FESTIVAL OFF. Mafe de Baggis, Annalisa Monfreda e Filippo Pretolani viaggeranno a piedi, seguendo un percorso specifico per le vie del centro di Pesaro, fino ad arrivare a Palazzo
Gradari, dove suonerà in concerto la The “mini” Scoop Jazz Band, un gruppo musicale di giornalisti composto da Dino Pesole e Giannetto Baldi alla chitarra, Romano Petruzzi al sax e Antonio Troise alla tastiera.

VENERDÌ 4 OTTOBRE
Il Festival, per tutta l’intera giornata, viaggerà attraversando i tanti temi culturali.
Nella mattinata si parlerà di viaggio nella Storia: quella fatta dagli uomini “in movimento”. Spostamenti individuali, di migrazioni, invasioni e fughe. Aprirà alle ore 9.30 l’incontro di Piero Dorfles con Sandro Gerbi, giornalista italiano nato in Perù con origine ebraiche, che racconterà il viaggio dall’Italia al suo Paese natale.
Alle 10.15 ci sarà una “piazza di dibattito” con Darius Arya, Cristoforo Gorno, Mariangela Galatea Vaglio e Roberto Zichittella.
Poi alle ore 11.30 Pier Vittorio Buffa e Nicola Maranesi parleranno di come i diari raccontino la storia dei migranti, titolo della raccolta “Quando i migranti eravamo noi”, con letture degli allievi dell’Istituto Scientifico Guglielmo Marconi seguiti da Lucia Ferrati.
La mattina si chiude con la premiazione del vincitore del Concorso del Festival, riservato ai giornalisti culturali under 35.
Nel pomeriggio alle ore 15.00 sarà protagonista il viaggio nel giornalismo. Si tratta del momento più atteso, il cuore pulsante della settima edizione. Si parlerà delle informazioni dai luoghi che non sono casa nostra: venire a sapere cosa accade altrove è utile, formativo, ma è anche affascinante ed esotico, una delle matrici del primissimo giornalismo e naturalmente di quello di oggi.
Non a caso il giornalismo di viaggio, i reportage, il lavoro degli inviati sono uno degli elementi più identitari dell’informazione, soprattutto di quella culturale. Ancora oggi il nostro immaginario sul mondo è costruito sui racconti e le cronache degli scrittori e dei grandi reporter.
Per l’occasione ci sarà ospite Lorenzo Cremonesi, giornalista che dal 1982 si occupa di Medio Oriente, prima come collaboratore e poi come corrispondente da Gerusalemme. Ha seguito anche le situazioni di Iraq e Afghanistan. Porterà le sue esperienze dirette, gli scenari vissuti e affrontati. Ma cercherà di rispondere anche a una domanda d’attualità: cosa accade nell’epoca dei social media, in cui chiunque può immettere contenuti informativi da ovunque?
Seguiranno su questo scenario anche gli ospiti della piazza delle 15.30: Michele Brambilla, Emanuele Coen, Carlotta Maria Correra, Federico Geremei,
Emanuele Giordana e Bruno Ruffolo, tutti giornalisti esperti di viaggio in altre terre e che operano con i diversi media.
Alle 16.45 il viaggio del Festival parlerà di cinema. In fondo che cosa ci ha fatto viaggiare più del cinema? Da “Ombre Rosse” a “2001 Odissea nello spazio”, i film che mettono in scena viaggi sono infiniti. Per l’occasione la critica cinematografica Cristina Battocletti incontra il regista marchigiano Giuseppe Piccioni, vincitore nella sua carriera di 5 premi David di Donatello.
Alle 17.15 seguirà la piazza tra Andrea Caciagli, Jonathan Ferramola, Anna Fiaccarini, Giacomo Manzoli e Andrea Martini che cercheranno di spiegare i film più significativi e quali registi hanno fatto del viaggio la loro cifra stilistica, ma anche come un viaggio può essere filmato. Anna Fiaccarini della Cineteca di Bologna alle 19.15 introdurrà la proiezione del film “Visages Villages” dei registi Agnès Varda e JR.
In contemporanea, si chiude con il FESTIVAL OFF delle ore 19.00. Verrà dedicato allo scrittore e poeta Paolo Volponi e al suo libro “La Strada per Roma” un viaggio per Pesaro partendo dal Teatro Rossini fino ad arrivare al Museo Nazionale Rossini. Sarà guidato da Alessio Torino con letture di Michele Pagliaroni.
FANO, sabato 5 ottobre. Prosegue il viaggio, questa volta nella letteratura con Giuseppe Antonelli, Eliana Di Caro, Piero Dorfles, Claudia Nanni, Fabio Cappelli ed Emanuele Trevi. Clara Attene farà un workshop dal titolo "Tracce digitali. Gli strumenti di Google per il giornalismo di viaggio". Nel pomeriggio il viaggio porterà nell'arte con Achille Bonito Oliva, Paolo Iabichino, Antonio Pinelli, Marcello Smarrelli, Maria Grazia Tolomeo e Massimiliano Tonelli. Paolo Di Paolo ci dirà come viaggiare in una città. Davide Eusebi e Otello Renzi ci racconteranno un viaggio culturale del vino sulle orme di Mario Soldati. Concerto serale di Ernesto Bassignano, Stefano Ciuffi ed Edoardo Petretti. Ci saranno il vicesindaco di Fano Cristian Fanesi e l’assessore alla Cultura Caterina Del Bianco.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

  • maestrale
  • labirinto
  • cna
  • brx
  • confcommercio
  • amat
  • ps parcheggi
  • panicali trebbi
Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa