Il Csi Pesaro-Urbino invitato a Verona per i successi ottenuti nel progetto S Factor

Il Csi Pesaro-Urbino invitato a Verona per i successi ottenuti nel progetto S Factor

Il comitato (sede Fano) ha ricevuto i complimenti dei vertici nazionale dell’ente per i numeri riscontrati in un progetto che valorizza l’attività sportiva territoriale e sostiene le piccole associazioni

Si chiama “S Factor” ed è il progetto del Csi nazionale nato per  valorizzare la propria presenza sul territorio creando polisportive sociali, ovvero dei contenitori capaci di aggregare risorse e realtà territoriali di diversa estrazione, per riqualificare aree territoriali e sperimentare inedite esperienze di collaborazione e inclusione sociale, finalizzate alla crescita del territorio.

Tra i 14 comitati che hanno aderito uno dei più attivi è stato quello di Pesaro-Urbino (sede a Fano) che proprio questa mattina è stato invitato a Verona dove il presidente nazionale del CSI, Vittorio Bosio, il vicepresidente vicario nazionale Rita Zoccatelli e il direttore generale, Michele Marchetti hanno tracciato un bilancio dell’attività svolta, un’attività che ha visto lo staff del presidente Marco Pagnetti distinguersi su più fronti.

“Ci siamo concentrati maggiormente – ha spiegato il presidente – sul ridare propulsione a oratori, parrocchie e campetti che nel corso degli anni erano caduti un po’ nel dimenticatoio. Grazie al contributo ministeriale  ci siamo adoperati nella riqualificazione di spazi sportivi, nel sostegno alle società sportive, specialmente quelle piccole dell’entroterra e nella promozione dello sport a 360° nelle piazze e nelle scuole”.

Il progetto S-Factor nel territorio di Fano e provincia si è sviluppato in 4 fasi: coinvolgimento del territorio, attività scolastica, attività sportive e valutazione delle azioni sviluppate. In 5 scuole primarie e 5 scuole dell’infanzia, lo staff del comitato, composto da laureati o laureandi in scienze motorie o Isef, ha promosso l’attività motoria e la propedeutica con un evento finale che si è poi svolto al Palas Allende riservato ai bambini delle classi 4^ e 5^.

Sono state circa 2.000 le persone coinvolte nei progetti S-Factor a marchio Csi Fano, compresi gli adulti, nell’ambito del corso “Il gioco è un bene educativo” mirato alla formazione di figure in grado di lavorare con i giovani e diversamente abili, grazie all’attività svolta insieme ad Omphalos.

4 invece gli oratori (1 a Fano, 2 a Pesaro e 1 a Urbino) che hanno potuto godere di nuovi attrezzi donati dallo stesso Csi che ha utilizzato il resto dei finanziamenti ottenuti dal ministero per l’acquisto di materiale sportivo e  utensileria con i quali decine di realtà affiliate all’ente hanno potuto migliorare i propri locali.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa