Giovedì in scena "Taikokiat": uno spettacolo che coniuga tradizione giapponese, taiko, danza e musica elettronica

Giovedì in scena

Al Teatro Sperimentale di Pesaro per TeatrOltre

di Ufficio Stampa

Torna la danza al Teatro Sperimentale di Pesaro giovedì 17 maggio per TeatrOltre, la più ampia rassegna regionale multidisciplinare di 32 appuntamenti di teatro, musica e danza del presente promossa da AMAT con il Comune di Pesaro e altri otto Comuni del territorio.
 
In scena Taikokiat uno spettacolo che coniuga tradizione giapponese, taiko, danza e musica elettronica, nato da due autori italo-giapponesi, Masako Matsushita e Mugen Yahiro, lei danzatrice-coreografa e lui artista del taiko. Da questo essere al confine tra due culture prendono vita le prime sperimentazioni tra taiko, danza e tradizione giapponese, sperimentazioni che conducono i due artisti su tematiche non più solo loro, ma aprendo un vero dialogo tra creativi di diverse discipline. Lo spettacolo è composto da diversi quadri che presentano vari personaggi che accompagnano lo spettatore attraverso il mondo degli spiriti e quello degli esseri umani. Nella prima parte, introduttiva, il monaco e il narratore preparano lo spettatore a entrare in un’atmosfera mistica. La seconda presenta due figure del folklore giapponese, Kitsune, lo spirito volpe, e Tengu, creatura simile a un angelo, caratterizzata da un lungo naso rosso. Entrambi sono rappresentanti e protettori della natura. La terza e ultima parte è il mondo degli esseri umani dove i corpi dei due artisti, spinti al limite, attraverso i taiko e la danza, si fanno strumenti per la ricerca dell’illuminazione. L’arte è la strada attraverso la quale risvegliare le energie del mondo spirituale e realizzarsi in tutta la sua potenza.
 
Taikokiat è un un progetto di Masako Matsushita con la collaborazione di Mugen Yahiro, coreografia e danza sono di Masako Matsushita con l’artista taiko Mugen Yahiro, sound design e interventi live di Federico Moschetti, shoji print diì Valerio Veneruso, scenografia di Francesco Landrini, disegno luci di Andrea Margarolo, assistente di produzione Paolo Paggi, i costumi sono ideati da Gloria Bellardi, Masako Matsushita, Mugen Yahiro. Lo spettacolo è prodotto da Teatro Insonne con il sostegno di Regione Toscana Sistema regionale dello spettacolo dal vivo, Capotrave/Kilowatt, Associazione Sosta Palmizi con il supporto di AMAT, CSC Garage Nardini, ONEOFF Atelier di prototipazione rapida Naturalmentesana, Onlus il Crogiuolo, Indipendance, Libera Università Oki Do Mikkyo Yoga, Wabi-Sabi.
 
Per informazioni e biglietti (10 euro ridotto 8 euro): Teatro Rossini 0721 387621, Teatro Sperimentale 0721 387548 il giorno di spettacolo dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 a inizio spettacolo previsto alle ore 21.
 
 
 

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa