Giovani protagonisti, Biancani: «Aumentati i fondi per le politiche giovanili, oltre 1,4 milioni di euro per progetti su aggregazione e impegno civico»

Giovani protagonisti, Biancani: «Aumentati i fondi per le politiche giovanili, oltre 1,4 milioni di euro per progetti su aggregazione e impegno civico»

Accolto dalla Commissione bilancio l'incremento delle risorse per incentivare la cittadinanza attiva e la partecipazione degli under 35 alla vita culturale e sociale. I contributi saranno erogati con bandi ad associazioni, onlus e organizzazioni di volontariato. Finanziamenti anche per il merito scolastico e l'orientamento allo sport nelle scuole

Aumentano le risorse messe in campo dalla Regione per i giovani. Il Piano biennale 2020-2021 delle Politiche giovanili, già finanziato lo scorso novembre con 800mila euro, è stato incrementato con una delibera di Giunta di ulteriori 600mila euro, ottenendo questa settimana il parere favorevole unanime della Commissione affari istituzionali – bilancio. Lo comunica il consigliere regionale Andrea Biancani (Pd), componente della commissione. «Grazie a questa integrazione finanziaria – spiega Biancani –, proposta dal presidente Ceriscioli, le risorse assegnate al Piano biennale arrivano a 1 milione e 433mila euro. E' un segnale di attenzione importante verso le ragazze e i ragazzi, che ho avuto occasione di ascoltare in queste settimane, anche durante un incontro insieme al consigliere Minardi. Sono stati tra i primi a subire le conseguenze del lockdown, con la chiusura delle scuole e con l'interruzione dei loro normali percorsi di crescita e condivisione. Le azioni contenute nel Piano – aggiunge - incentivano e valorizzano il loro protagonismo, con progetti per favorire l'aggregazione, l'autogestione, l'impegno civico e la partecipazione attiva nella vita culturale e sociale del contesto in cui vivono». Tra le misure contenute nel Piano c'è la terza edizione di “aggregAzione” per la fascia 16-35 anni, con una dotazione finanziaria di 670mila euro. I progetti ammessi a finanziamento devono essere presentati da almeno due soggetti, il costo complessivo deve essere compreso tra 25.000,00 euro e 50.000,00 euro e il contributo regionale è nella misura massima del 90%. L'obiettivo, come spiega il consigliere, «è promuovere nuove modalità di aggregazione nel territorio, per questo è stata fatta la scelta di destinare i contributi alle organizzazioni di volontariato, alle associazioni giovanili e di promozione sociale. Inoltre, grazie alla mozione da me proposta nelle scorse settimane per valorizzare il ruolo delle associazioni no-profit, questa opportunità sarà allargata nel bando anche alle Onlus». La misura “Ci sto?affare fatica! Facciamo il bene comune” è finanziata con 340mila euro e ha lo scopo di recuperare il contributo educativo e formativo dell’impegno, in particolare di quello manuale, con il coinvolgimento del Centro di servizio per il Volontariato. Previsti anche premi al merito per la carriera scolastica dei neo diplomati e contributi alle scuole secondarie per organizzare eventi di orientamento allo sport e incontri con i campioni sportivi. «I bandi saranno pubblicati entro l'estate, tra agosto e settembre – conclude Biancani -. Ringrazio il presidente Ceriscioli per aver previsto questa integrazione di fondi e la Prima commissione per aver condiviso il provvedimento, dando anche un contributo per migliorarlo, in particolare i consiglieri Giacinti, Minardi, Urbinati, Maggi, Marcozzi e Carloni. Ripartire dai giovani è una scelta che investe nel futuro, dobbiamo aiutarli a tornare protagonisti».

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa