Gibam Fano alla ricerca del suo tredicesimo sigillo consecutivo in campionato

Gibam Fano alla ricerca del suo tredicesimo sigillo consecutivo in campionato

I fanesi vogliono consolidare il primo posto e conquistare più punti possibili per aver un miglior piazzamento in chiave play off

Dopo il tour de force con le quattro partite chiave della stagione (Sabaudia, Loreto, Bari, Pineto), per i virtussini si apre una nuova fase: con gli scontri diretti alle spalle (ma attenzione alle trasferte di San Giustino e Foligno), i fanesi vogliono consolidare il primo posto e conquistare più punti possibili per aver un miglior piazzamento in chiave play off.

Si comincia con la Bontempi Casa Netoip Ancona (Palasport di Collemarino, sabato alle 17.30), compagine scorbutica ed insidiosa, alla ricerca ancora di punti salvezza. All'andata (3-0 Gibam) i virtussini cominciarono la loro cavalcata vincente ma, stando alle statistiche, il match di sabato è tutt'altro che agevole: "Ancona è una squadra molto giovane - afferma il vice allenatore Roberto Pascucci - in grado quest'anno di disputare dei match molto interessanti (Bari, Pineto fra tutti) e può dar fastidio ad ogni squadra. Il giovane opposto Magini e lo schiacciatore ex Loreto Ferrini sono i punti di riferimento ma questa è la tipica compagine che, una volta presa sotto gamba, è capace di riservare sorprese".

Caratteristica peculiare della Bontempi sono i tie break disputati: ben sei di cui cinque vinti, ciò sta a significare che trattasi di una formazione poco disposta a mollare e sempre pronta a dar battaglia fino alla fine: "E' chiaro cha la Gibam - continua Pascucci - è superiore tecnicamente, il destino dipende da noi. Ma siamo consapevoli che, con un approccio sbagliato alla gara e poca attenzione ai dettagli, tutto si potrebbe complicare. Consideriamo che Ancona gioca molto sul fattore casalingo e questa gara, essendo una delle ultime in casa, la vorranno giocare al massimo".

Pascucci vuole scongiurare poi un eventuale momento di rilassamente della Gibam: "Non esiste assolutamente - dichiara il vice di Radici - noi dobbiamo conquistare più punti possibili per ottenere maggiori agevolazioni in chiave play off. Avere il fattore campo dalla nostra parte nelle gare valevoli per la promozione sarebbe molto importante".

Dunque nessuna sorpresa nel sestetto che Radici manderà in campo a Collemarino: in cabina di regia sempre l'ottimo Cecato, opposto a lui il bomber Lucconi, al centro la collaudata coppia Salgado - Paoloni,  a banda Graziani e Tallone, Iannelli libero. Pronti ed in forma dalla panchina i vari Fellini e Mandoloni, oltrechè a Caselli, Giorgi, Mancinelli, Mazzanti e Pietropoli.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa