Gianluca Carrabs premiato a Cantiano per aver contribuito attraverso Svim allo sviluppo economico del territorio

Gianluca Carrabs premiato a Cantiano per aver contribuito attraverso Svim allo sviluppo economico del territorio

“Una grande emozione l'Unione Europea è vicina a tutti i territori”

Svim l’Agenzia di Sviluppo della Regione Marche nella persona dell’Amministratore Unico Gianluca Carrabs ha ricevuto ieri sera a Cantiano (PU) il premio "Cantiano Golosa" per "aver contribuito allo sviluppo del territorio marchigiano attraverso l'elaborazione dei progetti europei ed internazionali, della valutazione sostenibile dei nostri paesaggi e del rilancio della nostra economia regionale". “Sono veramente orgoglioso di avere ricevuto questo riconoscimento dalla Pro Loco di Cantiano – ha dichiarato Gianluca Carrabs AU di Svim – a dimostrazione di come la società che amministro e la Regione Marche siano vicini anche ai piccoli comuni come Cantiano. D’altronde la nostra attività è anche quella di fungere da cinghia di distribuzione tra Bruxelles e i territori, ivi compresi i piccoli comuni, a testimonianza che l'Europa è vicina a tutti, nessuno escluso. Nel caso specifico di Cantiano, infatti, il Comune stesso proprio attraverso Svim ha già aderito al Patto dei Sindaci per il Clima e l'Energia la macro strategia messa in campo dall'Ue per arginare il fenomeno dei cambiamenti climatici e il surriscaldamento del pianeta che, nella regione Marche è promosso e coordinato dalla società in house della Regione. Inoltre la Svim si occupa a pieno titolo delle aree interne con il “Progetto Appennino Outdoor”, che ha l'obiettivo di avviare tutta una serie di misure per la messa in sicurezza del territorio con fruizione ambientale culturale e turistica. Un modello di sviluppo integrato per l'economia delle Marche, ma soprattutto del suo entroterra, tramite un volano già testato e in forte crescita: quello di “Marche Outdoor”. Un raccordo trasversale per l’area dell’Appennino che crea un sistema in grado di intensificare i servizi turistici collegati all'ambiente e alla cultura del territorio, favorendo l'incremento di posti di lavoro e il ripopolamento dei borghi”.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa