Gestione calore e non solo, l'intervista all'Ass. Biancani

Gestione calore e non solo, l'intervista all'Ass. Biancani

Il bando è stato vinto dalla Siram spa, che ha creato un’associazione temporanea d’impresa.

di Luca Petinari

Gestione del calore, un progetto da 19 milioni in 9 anni. A parlarcene l’assessore alla manutenzione e nuove opere del Comune di Pesaro Andrea Biancani: “il bando è stato vinto dalla Siram spa, che ha creato un’associazione temporanea d’impresa, la Na.Gest Global Service, che per i prossimi 9 anni sistemerà e riqualificherà 128 edifici comunali”. I lavori partiranno dal 20 di aprile: “e riguarderanno innanzitutto la sistemazione di 53 caldaie e l’attivazione di 3540 punti di telecontrollo, in modo da poter controllare il funzionamento degli impianti nuovi e sistemati in remoto – spiega Biancani, che continua – il tutto grazie a un servizio di call center attivo 24 ore su 24 per tutto l’anno”. “Si tratta di una svolta epocale – continua l’assessore Andrea Biancani – uno dei progetti più importanti dell’amministrazione, cominciato con la precedente e mandato in porto con l’attuale, tutto grazie a un bando costruito dalle strutture interne del Comune”. La sistemazione delle caldaie sarà completa entro l’ottobre del 2015, “in modo da poter essere subito funzionanti a pieno regime nel momento in cui verranno utilizzate”. Tra i 128 edifici: 66 interventi verranno effettuati nelle scuole, 18 strutture pubbliche, 4 luoghi culturali (Palazzo Mosca, chiesa della Maddalena e Teatro Rossini), 25 edifici vari e 15 impianti sportivi tra cui l’Adriatic Arena. E infatti nel bando è compreso anche la sistemazione del tetto dell’impianto sportivo (e non) simbolo della città: “verrà sovrapposta una membrana di 15mila metri quadri e inoltre sarà effettuato il controllo dell’intera struttura in modo da non avere perdite all’interno in caso di maltempo durante gli eventi”, spiega Biancani. Il costo è di 1 milione e 6centomila euro, sempre compresi nella gara affidata alla Na.Gest Global Service, e i lavori partiranno entro maggio 2015 per poi terminare a settembre dello stesso anno.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa