Frenquellucci e gli assessori italiani alle Attività Produttive uniti per il rilancio del commercio al dettaglio e dell’artigianato

Frenquellucci e gli assessori italiani alle Attività Produttive uniti per il rilancio del commercio al dettaglio e dell’artigianato

Inviate a Regione e Governo proposte per il supporto delle attività, a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid19

Supporto al mondo delle micro, piccole e medie imprese del commercio al dettaglio, dell’artigianato, del turismo, dell’agricoltura, della pesca. Ma anche proposte concrete di intervento, che i Comuni possono mettere in campo per supportare il rilancio dell’economia locale nella fase di riapertura. Sono le richieste degli assessori comunali alle Attività Produttive di tutte le province italiane hanno presentato al Governo e alle Regioni, per dare un aiuto nell’immediato alle attività duramente messe alla prova dall’emergenza del Covid19.
“Come Comune di Pesaro – spiega l’assessore Francesca Frenquellucci – abbiamo avanzato la proposta di stanziare fondi ai Comuni per poi agevolare le imprese del territorio sulle tasse locali. Tutto questo si è concretizzato anche grazie al Protocollo d’Intesa e al lavoro fatto in questi mesi dal Tavolo Anticrisi. In questi mesi si sono susseguite riunioni, all’interno delle quali si è parlato delle problematiche e sono emerse le esigenze del nostro territorio”.
Dalla messa in campo di misure dirette di supporto al settore, alla rapida definizione di protocolli di gestione dei flussi per le diverse tipologie di attività in vista della riapertura, fino alla definizione di semplificazioni amministrative per velocizzare la riconfigurazione dei locali pubblici ai fini del distanziamento sociale: l'elenco di tutte queste richieste è il frutto del lavoro di confronto fra gli assessori comunali alle attività produttive e si basa sull'esigenza di fornire risposte concrete agli operatori, che non potranno arrivare finché non si avranno in tempi brevi certezze sul ristoro delle mancate entrate da tributi locali dovute alla chiusura forzata delle attività. 

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa