Fermignano, oltre 900mila euro dal MIUR per l’adeguamento sismico del plesso scolastico "Bramante"

Fermignano, oltre 900mila euro dal MIUR per l’adeguamento sismico del plesso scolastico

Il sindaco Feduzi: "Si tratta di un intervento di notevole entità"

di Ufficio Stampa

Arrivano buone notizie dal Comune di Fermignano: il MIUR, il Ministero della pubblica istruzione, università e ricerca, ha concesso un importante finanziamento per la messa in sicurezza e l’adeguamento sismico del plesso dell’Istituto comprensivo “Bramante”. Tutti i dettagli illustrati dal sindaco
Emanuele Feduzi e dal vice presidente del Consiglio regionale, Renato Claudio Minardi. “Siamo moto soddisfatti e con grande felicità possiamo annunciare che il MIUR ci ha concesso, come Comune di Fermignano, 910mila euro di finanziamento la messa in sicurezza e per l’adeguamento
sismico della sede dell'Istituto Comprensivo “Bramante" - spiega il sindaco Feduzi illustrando i dettagli -: Si tratta di un intervento di notevole entità e che ripaga degli sforzi fatti per passare dal progetto di fattibilità a quello esecutivo in tempi molto celeri. Questo passaggio, che può sembrare molto semplice per i non addetti ai lavori, ci ha permesso di "scalare" la classifica ed essere finanziati. Questo è il finanziamento più consistente mai ricevuto dal Municipio di Fermignano”. Un lavoro corale nonché una corsa contro il tempo, ora si attendono le indicazioni del Ministero sulla tempistica per partire con i lavori. “Voglio ringraziare lo Studio Marconi per la realizzazione del progetto, l’architetto Luca Storoni responsabile dell’ufficio tecnico e tutto il suo staff. Il presidente della Giunta regionale Luca Ceriscioli ed il suo vice Renato Claudio Minardi, che con dedizione e abnegazione, ha seguito l'intero iter progettuale aiutandoci in tutto e per tutto. La somma coprirà interamente l'adeguamento sismico dell’edificio. Questa però non è la nostra prima operazione per quanto riguarda la sicurezza; in un anno e mezzo abbiamo investito poco meno 1milione e 300mila euro per le scuole presenti nel territorio comunale, di cui oltre un milione solo per plesso capoluogo nel quale a breve partiranno i lavori di rifacimento della centrale termica per 110mila euro. Il nostro obiettivo primario è la messa in sicurezza dei plessi scolastici e la salvaguardia dei bambini di oggi ed adulti di domani”. Puntare sulla scuola è tra le priorità, parola di Renato Claudio Minardi, “investire sulla scuola significa investire sull'educazione dei nostri figli, consapevoli che nella scuola si formano le future generazioni e le classi dirigenti di domani. La sicurezza degli edifici scolastici deve essere una priorità di chi amministra nell'obiettivo di tutelare gli studenti e il loro diritto allo studio - spiega il vice presidente del Consiglio regionale -, Minardi . Questo finanziamento rappresenta un altro tassello che si aggiunge al grande investimento sull'istruzione realizzato negli ultimi anni, sia dal Governo che dalla Regione, a testimonianza che la formazione dei nostri ragazzi è il pilastro su cui reggere un paese civile e democratico che voglia crescere ed essere competitivo

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa