Domani al via la 22esima edizione della Festa Nazionale della Befana

Domani al via la 22esima edizione della Festa Nazionale della Befana

La Befana riceve dal sindaco le chiavi di Urbania, sarà lei per tre giorni a capo della città

Chissà se istituirà una zona a traffico limitato per le scope volanti o se metterà una tassa sui bambini cattivi? Nulla è certo, se non che domani prende il via la Festa Nazionale della Befana di Urbania e la dolce vecchina che qui è di casa è pronta ad accogliere grandi e piccini fino al 6 gennaio. Lo farà proprio da padrona di casa perché, come da tradizione, domani alle 15.30 il sindaco Marco Ciccolini le consegnerà le chiavi della città ed a lei per tre giorni passerà il controllo di Urbania, ormai ribattezzata Capitale della Befana.

In città è tutto pronto: all'Ufficio Postale della Befana già si lavora per permettere ai tanti bambini che vorranno scrivere la loro letterina di trovare tutto in ordine, la Calza più lunga del Mondo è già pronta ad essere stesa per tutta la sua lunghezza nel corso principale e la Sciarpa dell'Amore, segno dell'amicizia tra tutti i bambini del mondo, è appena stata tirata a lucido dopo che la Befana ha lavorato tutto l'inverno per farla diventare ancora più lunga.

Le aiutanti della Befana addette alla ristorazione e alla preparazione  della Festa sono già in fermento da giorni: nell'Officina della Befana si preparano colla, forbici e tessuti per i laboratori creativi, mentre nella Credenza della Befana le cuoche durantine non vedono l'ora di farvi assaggiare le loro delizie, primi tra tutti il Crostolo di Urbania e le golose frittelle.

La Casa della Befana ormai non è certo più una novità: aperta tutto l'anno ormai è riconosciuta all'unanimità come l'abitazione ufficiale della vecchina con la scopa volante, tanto che la Befana ha costruito qui anche il garage per il suo mezzo di trasporto. Calderoni fumanti, tanti giochi per bambini e perfino il letto della Befana: nella casa di Urbania c'è tutto quello che racconta la sua storia, comprese le sue aiutanti che raccontano fiabe davanti al camino ai piccoli visitatori.

Già da domani poi, via al momento più atteso: la Befana scende a cavallo della sua scopa dalla torre campanaria del municipio,un volo aereo di 36 metri tra acrobazie e dolciumi lanciati ai bambini sottostanti, fino a planare in Corso Vittorio Emanuele per unirsi finalmente al pubblico venuto a festeggiarla.

Tra gli appuntamenti che vale la pena sottolineare nel primo giorno di Festa la presentazione del libro “Le avventure di Pinocchio” di Luca Caimmi,  che avrà anche una mostra dedicata nella Sala Montefeltro che verrà inaugurata domani alle 17.30.

La Festa Nazionale della Befana di Urbania fa parte del network “Il Natale che non ti aspetti”, coordinato dall'Unpli Pesaro ed Urbino, con il supporto della Regione Marche, e rappresenta l'ultimo evento di un calendario di grande spessore, costellato di eventi che hanno ottenuto un grandissimo successo di pubblico ed un riscontro sui media nazionali inimmaginabile. La Festa della Befana continuerà tutti i giorni fino al 6 gennaio.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa