Dissesto idrogeologico, Biancani: «Accolte le richieste della Regione»

Dissesto idrogeologico, Biancani: «Accolte le richieste della Regione»

Il Ministero dell'ambiente ha assegnato alle Marche 9,5 milioni di euro per il dissesto idrogeologico. Nella provincia di Pesaro-Urbino finanziati interventi su Foglia, Metauro, Cesano e per la frana di Tavullia

Stanziati 9,5 milioni di euro di fondi statali per gli interventi contro il dissesto idrogeologico in 15 comuni marchigiani. I finanziamenti del Ministero dell'ambiente sono stati assegnati sulla base dei progetti inviati dalla Regione Marche che ha fornito un elenco degli interventi prioritari. «Aspettavamo da tempo questa notizia – ha commentato Andrea Biancani (Pd), Presidente della commissione ambiente e territorio -. Il Ministero ha accolto le indicazioni fornite dalla Regione, finanziando i progetti più urgenti, redatti dal servizio ex Genio Civile e dagli uffici regionali. Per il Foglia, il Metauro, il Cesano e Tavullia saranno investiti circa 2,6 milioni di euro». Nella provincia di Pesaro-Urbino i comuni interessati sono Pesaro (fiume Foglia, sistemazione idraulica argini, tratto Selva Grossa-viadotto A14) 414mila euro, Fano (fiume Metauro, sistemazione argini tratto foce-viadotto autostrada) 896mila euro, Mondavio-Monteporzio (fiume Cesano, manutenzione briglie e alveo a valle di San Filippo) 480.000 euro, e Tavullia (movimento franoso) 850mila euro. «Sono tutti interventi cantierabili – precisa Biancani – e consistono principalmente nella manutenzione degli argini e nella mitigazione del rischio idraulico. L'opera che richiede il maggiore investimento, e in questo caso il progetto è stato redatto direttamente dall'amministrazione comunale, è quella di Tavullia e riguarda il movimento franoso sul versante a valle di Via XXV Aprile e via XXVIII Giugno. E' necessario stabilizzare quanto prima la parete, perché la frana sta mettendo a rischio non solo la strada, ma anche alcune abitazioni. Un particolare ringraziamento va agli uffici regionali che sono riusciti in tempi record a presentare i progetti necessari, definendo le priorità, così come un plauso va al Comune di Tavullia che ha avuto il coraggio e la determinazione di presentare questa richiesta di intervento, redigendo il progetto in autonomia».

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa