Coronavirus, ‘Sos Pesaro’ per donare alle famiglie in difficoltà economica. Ricci: «I pesaresi hanno un cuore grande»

Coronavirus, ‘Sos Pesaro’ per donare alle famiglie in difficoltà economica. Ricci: «I pesaresi hanno un cuore grande»

Nasce il comitato per il fondo destinato agli aiuti: i membri sono consiglieri comunali di tutte le forze politiche

«Sos Pesaro. Emergenza economica»: arriva il fondo per aiutare le famiglie pesaresi in difficoltà a causa dell’emergenza coronavirus. «Abbiamo raccolto tante risorse per l’ospedale attraverso l’associazione per ‘Marche Nord’. Molti imprenditori hanno fatto la loro parte. Pesaro ha dimostrato un grande cuore». Ma «oltre all’emergenza sanitaria, stiamo affrontando una crisi economica spaventosa», sottolinea Matteo Ricci. Così «abbiamo creato uno spazio al di là degli aiuti principali e fondamentali che lo Stato e l’Europa devono garantire. Si tratta di un contenitore per fare esprimere ulteriormente la solidarietà pesarese nei confronti delle persone in difficoltà. Attraverso donazioni che serviranno per le esigenze principali, dai beni alimentari alle spese per la casa». Membri del comitato sono i consiglieri comunali Massimiliano Amadori, Luca Pandolfi, Camilla Murgia, Stefano Mariani, Lisetta Sperindei, Nicola Baiocchi, Michele Redaelli. «L’idea – sottolinea Ricci - è creare un fondo con una gestione snella e con autorevolezza pubblica, perché i componenti del comitato sono consiglieri comunali rappresentanti di tutte le forze politiche. Sono convinto che tanti pesaresi non faranno mancare il loro apporto, così come è stato per la sanità. Il contributo iniziale lo daremo noi: in giunta ci siamo impegnati a fare il primo versamento all’associazione».

DONAZIONI - Si può già donare sulla piattaforma GoFundMe (link: https://www.gofundme.com/f/sos-pesaro-emergenza-covid19; info: donazioni@sospesaro.it). Da domani sarà attivato anche un conto corrente bancario. «Il Comune sta facendo la sua parte», va avanti il sindaco. «Abbiamo distribuito buoni spesa con un valore medio di 240 euro a 2400 famiglie. L’amministrazione comunale ha aggiunto uno stanziamento di 63mila euro ai fondi nazionali per i voucher e ha stanziato 100mila euro per la distribuzione delle mascherine. Ma questo fondo è molto importante. Perché come le famiglie e le imprese, anche i Comuni sono in grande difficoltà.Non hanno più entrate dalla tassa di soggiorno, non riscuotono più parcheggi a pagamento, rette di asili, occupazione di suolo pubblico. Tant’è che stiamo facendo una battaglia a livello nazionale per avere almeno cinque miliardi nel decreto aprile. Altrimenti rischia di saltare la coesione sociale». In più «chiediamo di avere più poteri per velocizzare e semplificare le pratiche. E fare ripartire i cantieri». Proprio in queste ore l’appello lanciato da Ricci insieme ad altri sindaci (tra cui Gori, Sala, Nardella, Orlando, Pizzarotti) ha già raggiunto 500 adesioni da parte degli amministratori locali.  

CONTENITORE - Spiega l’assessore al Bilancio Riccardo Pozzi: «A Pesaro nessuno deve rimanere solo. Non sappiamo per quanto tempo ancora si protrarrà questa emergenza, quindi fino alla fine dobbiamo individuare strumenti per aiutare le famiglie. Con ‘Sos Pesaro’ speriamo di riuscire a dare ulteriori risposte ai pesaresi». Evidenzia l’assessore alla Coesione Mila Della Dora: «Ringrazio i tanti pesaresi che ci hanno dato l’input, volonterosi di contribuire ad aiutare le persone bisognose. Con piccoli gesti si può dare una mano. Il fondo non si sostituisce ai compiti del Comune, ma è un modo per integrare il percorso fatto fino a qui». Commenta il presidente del consiglio comunale Marco Perugini: «E’ un comitato nato per aiutare le famiglie in difficoltà: la possibilità di avere una rappresentanza del consiglio comunale mi rende molto orgoglioso. Si può già donare da questo momento attraverso la piattaforma ‘GoFundMe’. Domani verrà aperto anche un conto bancario».

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa