Coronavirus, Ricci: «Seguiamo le sette regole del Sistema sanitario nazionale»

Coronavirus, Ricci: «Seguiamo le sette regole del Sistema sanitario nazionale»

Il sindaco: affisse nei locali e diffuse in città da Comune e associazioni di categoria; collaboriamo tutti, consapevoli che Pesaro e il Paese ce la faranno

«Pronta la comunicazione comunale sulle regole del Sistema sanitario nazionale da adottare per contrastare la diffusione del coronavirus. Sette regole da seguire che verranno diffuse in tutta la città e affisse nei locali grazie anche al supporto delle associazioni di categoria». Matteo Ricci lo annuncia in video su facebook. Spiegando: «Abbiamo bisogno della collaborazione di tutti. Più cittadini collaboreranno, più aiuteremo il nostro sistema sanitario a gestire la situazione e prima usciremo anche da questa difficoltà economica. Seguiamo tutti le sette regole e modifichiamo per un mese i nostri stili di vita. E’ molto importante farlo, senza farsi prendere dal panico e dall’ansia, come ha detto anche ieri il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, perché non servono a nulla e complicano solo le cose. Consapevoli che Pesaro è forte e ce la farà. E tutto il nostro Paese uscirà da questa situazione». Ecco le regole. Uno: «Mantenere una distanza di sicurezza di almeno un metro tra le persone. Anche evitando abbracci, strette di mano e di prendere l’ascensore insieme ad altri». Due: «Lavarsi spesso e bene le mani. Ed evitare di toccarsi occhi, naso e bocca. In caso di starnuto o colpo di tosse, coprirsi bocca e naso con un fazzoletto di carta o con l’interni del gomito». Tre: «Evitare gli eventi e i luoghi affollati. E non scambiarsi bicchieri, borracce, etc.». Quattro: «In casa e al lavoro curare con attenzione pulizia e igiene personale e degli ambienti in cui ci si trova. Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol». Cinque: «Se anziani o affetti da patologie croniche o immunodepressive, evitare le uscite non strettamente necessarie». Sei: «Evitare il contatto ravvicinato con chi manifesti sintomi respiratori». Sette: «Usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assiste persone malate. Non prendere farmaci antivirali e antibiotici se non prescritti dal medico». In caso di febbre, tosse, dolori muscolari si consulti al telefono il medico di base oppure chiamare il numero 112 o il numero regionale dedicato: 800 936677. Evitare di andare al Pronto Soccorso e prestare attenzione al contatto con le altre persone. 

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa