Controlli straordinari della Polizia di Stato, fine settimana di intenso lavoro

Controlli straordinari della Polizia di Stato, fine settimana di intenso lavoro

A Pesaro denunciato un uomo in stato di alterazione alcolica e una seconda persona sorpresa alla guida della propria vettura sebbene avesse la patente revocata

di Ufficio Stampa

Quello trascorso è stato sicuramente un fine settimana di intenso lavoro per la Polizia.
Nel periodo compreso fra il venerdì e la domenica, infatti, personale della Polizia di Stato, su disposizione del Questore di Pesaro dr. Antonio Lauriola, ha effettuato controlli straordinari nel territorio del comune di Pesaro. Detta attività, che ha visto coinvolte una trentina di pattuglie fra Volanti ed  equipaggi della Squadra Mobile e dell’Ufficio Polizia Amministrativa, ha portato all’identificazione di  120 persone, alla verifica di oltre 70 veicoli ed alla denuncia in stato di libertà di due persone.
In particolare, nella nottata compresa fra il sabato e la domenica, una volante, nel corso dei su citati controlli, interveniva nel tratto di spiaggia prospiciente V.le Zara/Via Ninchi, ove era stato notato un uomo in mare, completamente nudo, intento a fare il bagno. Lo stesso, convinto dai poliziotti, per la sua stessa incolumità ad uscire dall’acqua gelata, in evidente stato di alterazione alcolica, iniziava ad insultarli ed a minacciarli. L’uomo, risultato essere un italiano residente a Pesaro, di anni 48, veniva denunciato in stato di libertà per resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale. Una seconda persona veniva denunciata anch’essa in stato di libertà, in quanto sorpresa alla guida della propria vettura sebbene avesse la patente revocata.
Sono stati inoltre esperite verifiche nei confronti di alcuni esercizi pubblici. In tale contesto cinque operatori della Polizia di Stato e due della Polizia Municipale di Pesaro, in abiti civili, nell’ambito di un’operazione interforze, hanno effettuato un controllo presso un ristorante di Pesaro, già oggetto di un esposto da parte di un’associazione di esercenti, che segnalava la conduzione, al suo interno, di attività eccedenti quelle autorizzate, oltre alla eccessiva emanazione sonora. Gli agenti intervenuti, in effetti, avevano modo di constatare che il ristorante, gremito da diverse centinaia di persone nonostante la sua ridotta superficie,  era stato di fatto abusivamente adibito a sala da ballo, pur in assenza delle previste autorizzazioni e dei necessari requisiti, anche di sicurezza, per quella tipologia di attività. Sono in corso ulteriori approfondimenti da parte della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura, mirati ad acquisire gli elementi necessari ai fini delle contestazioni.
Nella serata di sabato, inoltre, è stato garantito il servizio di vigilanza e di ordine pubblico in occasione dell’attesissima partita di basket VL Pesaro/Virtus Bologna. Anche grazie alla professionalità dei Funzionari e di tutti gli operatori della Polizia di Stato e dell’Arma Carabinieri impiegati nella circostanza, l’evento sportivo, che presentava indubbi elementi di delicatezza per la storica rivalità esistente fra le due tifoserie, si è svolto regolarmente e nella massima sicurezza.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa